Home Articoli HP Turismo, a Torino gli albergatori chiudono per ferie per la scarsità di...

Turismo, a Torino gli albergatori chiudono per ferie per la scarsità di turisti in città

SHARE
Turismo, a Torino gli albergatori chiudono per ferie per la scarsità di turisti in città
Turismo, a Torino gli albergatori chiudono per ferie per la scarsità di turisti in città
Tempo di lettura: 2 minuti

Turismo, a Torino la gran parte degli albergatori preferisce chiudere per ferie a causa della mancanza di turisti in città

Non sono dati confortanti quelli che arrivano dal settore del turismo, a Torino.
Turismo, a Torino gli albergatori chiudono per ferie per la scarsità di turisti in città
Turismo, a Torino gli albergatori chiudono per ferie per la scarsità di turisti in città
I pochi turisti presenti in città hanno portato gli albergatori a scegliere di chiudere per ferie piuttosto che tenere aperte le strutture e rischiare in flop.
A fotografare la situazione sono anche i dati che arrivano da Airbnb e Booking, due dei principali motori di ricerca per viaggi e viaggiatori.
Infatti, dai dati si evince come il mese di agosto, in particolare i giorni intorno a Ferragosto, sia il periodo più difficile per albergatori e affittacamere.
Su Airbnb gli appartamenti resi disponibili dagli host per il mese di agosto sono solo 515 contro i 1000 prenotabili per settembre.
Trend confermato da Booking, dove ad agosto il numero di strutture disponibili ad agosto sono 1411 contro una media di 1822 hotel normalmente presenti sul sito a Torino.
Anche il confronto con le altre città italiane è davvero spaventoso.
Infatti, città come MilanoNapoli e Firenze, sempre su Booking, superano abbondantemente le 5mila strutture disponibili, mentre Roma arriva a contare 13mila.
Venezia e Palermo si fermano a quota 3mila, mentre Torino riesce a superare solo Genova e al tempo stesso ad essere battuta da Verona.

Eventi come volano del turismo

Secondo Fabio Boriopresidente di FederalberghiTorino è una città d’arte che si deve ancora sviluppare in quanto soffre ancora molto il periodo estivo. La soluzione si potrebbe trovare negli eventi che potrebbero trainare il settore del turismo.
Di fatto, una programmazione più fitta e tempestiva, nonché una migliore promozione anche del territorio, porterebbe a Torino più turisti.
In virtù di ciò, il Comune ha deciso di costruire un tavolo di lavoro con albergatori, agenzie, esercenti, associazioni di categoria ed altri soggetti per la realizzazione di un programma di promozione importante. I lavori inizieranno a settembre.
Dunque, nonostante i numeri in crescita del turismo a Torino, la nostra città soffre ancora della mancanza di turisti nel periodo estivo.


Commenti

Correlato:  Il percorso della Linea 2 della Metro subirà grosse variazioni: novità in arrivo per accedere ai fondi
SHARE