Home Articoli HP Torna l’esodo d’agosto: quattro su dieci i torinesi in vacanza, piene le...

Torna l’esodo d’agosto: quattro su dieci i torinesi in vacanza, piene le seconde case in montagna

SHARE
Torna l'esodo d'agosto: quattro su dieci i torinesi in vacanza, piene le seconde case in montagna
Torna l'esodo d'agosto: quattro su dieci i torinesi in vacanza, piene le seconde case in montagna
Tempo di lettura: 1 minuto

Torna l’esodo d’agosto a Torino: quest’anno sono quattro su dieci i torinesi in vacanza

Quest’anno è ritornato l’esodo d’agosto a Torino: sono quattro su dieci i torinesi in vacanza.
Nonostante la crisi, in questa settimana di Ferragosto la città si è letteralmente svuotata e chi non può andare al mare, opta per la montagna, meglio ancora se si possiede una seconda casa.
A confermarlo sono i dati dei consumi idrici forniti da Smat.
Facendo un confronto tra le giornate del 10 e 11 agosto 2018 e del 10 e 11 agosto 2019 si può constatare un +18% delle partenze rispetto allo scorso anno, ossia oltre il 40% dei torinesi.
Infatti, il 10 agosto 2018 erano 282.500 contro i 331.255 di quest’anno, mentre l’11 agosto 2018 erano 309.200 contro i 364.080 del 2019.
Rispetto alle passate stagioni i torinesi stanno sfruttando al meglio la loro seconda casa.
Torna l'esodo d'agosto: quattro su dieci i torinesi in vacanza, piene le seconde case in montagna
Torna l’esodo d’agosto: quattro su dieci i torinesi in vacanza, piene le seconde case in montagna
Non solo seconde case, ma anche alberghi sold out con i 4200 posti delle strutture alberghiere ricettive al completo.
Sarà un Ferragosto da tutto esaurito con circa 40mila presenze turistiche.
Tutto pieno anche a ClaviereSestriere e Sauze d’Oulx.
Buon afflusso anche per altre località più piccole dell’Alta Valle Susa come Salbetrand.
Dunque, anche se solo per la settimana di Ferragosto i torinesi che possiedono la seconda casa in montagna lasciano la città per qualche giorno per rilassarsi passeggiando tra le montagne.


Commenti

Correlato:  Libri e ebook su Amazon, Torino è tra le 10 città in Italia che ne acquista di più