Home Articoli HP Negozi chiusi a Torino per il ponte di Ferragosto: la città si...

Negozi chiusi a Torino per il ponte di Ferragosto: la città si ferma, il centro resiste

SHARE
Negozi chiusi a Torino per il ponte di Ferragosto: la città si ferma, il centro resiste
Negozi chiusi a Torino per il ponte di Ferragosto: la città si ferma, il centro resiste
Tempo di lettura: 1 minuto

Negozi chiusi a Torino per il ponte di Ferragosto, aperte solo le attività del centro: grande serrata anche per gli uffici con un’anagrafe su due chiusa

Il 15 agosto è alle porte e sono tantissimi i negozi chiusi a Torino per il ponte di Ferragosto.
Negozi chiusi a Torino per il ponte di Ferragosto: la città si ferma, il centro resiste
Negozi chiusi a Torino per il ponte di Ferragosto: la città si ferma, il centro resiste
Già a partire dalla giornata di ieri, lunedì 12 agosto, la metà degli uffici anagrafici della città sono chiusi per ferie o attivi a mezzo servizio.
Alle quattro anagrafi già chiuse, ovvero ParellaValletteFalchera e San Salvario, si andranno ad aggiungere le sedi di Aurora e quella di Mirafiori.
La prima rimarrà chiusa fino alla fine del mese, mentre la seconda farà il ponte dal 12 al 16 agosto.
Tutti gli uffici anagrafici resteranno chiusi il 16 agosto.
Alcune anagrafi, invece, resteranno aperte, ma solo su prenotazione, come le sedi di corso Racconigi 94 e di via Guido Reni.
Inoltre, il Comune sospenderà anche altri servizi come le biblioteche civiche e gli impianti sportivi a gestione diretta, comprese il Palazzetto Le Cupole, lo Stadio Nebiolo e la Piscina Monumentale.
Anche Gtt taglia le corse di bus e tram di circa il 30%, ad eccezione della metropolitana che sarà attiva regolarmente con le stesse frequenze degli altri periodi dell’anno.
Chiuderanno per la pausa estiva anche le diverse Case del Quartiere della Città tra cui quella di San Salvario, quella di via AglièPiù SpazioCascina RoccafrancaBarrito e la Casa nel Parco.
Per quanto riguarda le attività commerciali, i negozi di abbigliamento sono chiusi per il 70%, mentre le attività di alimentari, minimarket, supermercati e catene resteranno aperti, soprattutto in centro città.
Inoltre, secondo Confesercenti la percentuale di occupazioni degli alberghi arriva a toccare il 70%.
La Città ripartirà lunedì 26 agosto quando gli uffici e i negozi riapriranno a pieno regime


Commenti

Correlato:  Contro la malamovida arriva il divieto di vendita di alcolici!
SHARE