Home Articoli HP Ospedale Cto, salvata la mano di un uomo feritosi con una sega...

Ospedale Cto, salvata la mano di un uomo feritosi con una sega circolare: riattaccato l’arto

SHARE
Ospedale Cto, salvata la mano di un uomo feritosi con una sega circolare: riattaccato l'arto
Ospedale Cto, salvata la mano di un uomo feritosi con una sega circolare: riattaccato l'arto
Tempo di lettura: 1 minuto

Altro miracoloso intervento all’Ospedale Cto di Torino: l’équipe dell’azienda ospedaliera torinese ha riattaccato la mano sinistra ad un uomo che se l’era mozzata con una sega circolare

Dopo lo straordinario intervento di qualche giorno fa, l’Ospedale Cto di Torino si è reso protagonista di un nuovo miracoloso intervento.
Ospedale Cto, salvata la mano di un uomo feritosi con una sega circolare: riattaccato l'arto
Ospedale Cto, salvata la mano di un uomo feritosi con una sega circolare: riattaccato l’arto
Un paziente di 62 anni, residente nella provincia di Cuneo, sportivo e amante della montagna, ha avuto un incidente. La causa è stata una disattenzione mentre tagliava la legna nel giardino di casa.
L’uomo si è praticamente mozzato la mano sinistra con la sega circolare.
Immediatamente dopo l’accaduto, il signore è stato trasportato in elicottero al Cto, dove è stato operato d’urgenza.
L’intervento è durato ben 9 ore.
In sala operatoria vi era una équipe di sole donne che ha provveduto a riattaccare la mano sinistra al paziente.
Il team era composto dalla chirurga della mano Maddalena Bertolini, con un aiuto e una specializzanda.
La dottoressa Bertolini ha spiegato che, in ogni caso, riuscire a recuperare una mano è sempre la soluzione migliore rispetto anche alla più avveniristica delle protesi.
Si tratta di un intervento che ha sempre un margine di successo che va dal 96% al 98%, ma occorre intervenire entro poche ore.
Il Cto rappresenta il centro regionale di riferimento per la chirurgia della mano e la microchirurgia.
Negli ultimi anni, però, i centri di questo tipo in Italia si sono dimezzati, ma il Ministero della Salute sta lavorando per creare una rete di collaborazione tra i centri ancora attivi.
Dunque, un altro straordinario intervento al Cto di Torino che si riconferma una delle realtà dell’eccellenza sanitaria piemontese.


Commenti

Correlato:  Cerchi nel grano, a Torino nuovo avvistamento: il misterioso disegno comparso a Castagnole Piemonte
SHARE