Home Articoli HP FCA, a Torino inaugurata la linea di produzione della 500 elettrica

FCA, a Torino inaugurata la linea di produzione della 500 elettrica

SHARE
FCA, a Torino inaugurata la linea di produzione della 500 elettrica
FCA, a Torino inaugurata la linea di produzione della 500 elettrica
Tempo di lettura: 1 minuto

FCA, a Torino è stata inaugurata la linea di produzione della 500 elettrica: l’avvio della produzione è fissato per la fine dell’anno, mentre i primi modelli usciranno nel 2020

Dopo mesi di annunci da parte di FCA, a Torino, è stata inaugurata la linea di produzione della 500 elettrica
FCA, a Torino inaugurata la linea di produzione della 500 elettrica
FCA, a Torino inaugurata la linea di produzione della 500 elettrica
 
Le prime serie del modello saranno pronte entro la fine dell’anno, ma l’avvio della produzione è atteso per l’inizio del 2020.
 
Nella giornata di ieri, giovedì 11 luglio, il CEO dell’area Emea del gruppo FCA Pietro Gorlier ha presentato alle istituzioni tra cui Chiara Appendino e Alberto Cirio, l’area della fabbrica di Mirafiori dove verrà avviata la produzione della 500 full electric. 
 
Se le macchine non ci sono ancora, si vedono già i robot e l’allestimento dell’impianto sta andando avanti. 
 
Gorlier ha spiegato che il gruppo ha investito circa 700 milioni di euro per la linea che avrà una capacità produttiva di 80mila auto l’anno e darà lavoro a 1.200 addetti. 
 
Inoltre, FCA continuerà a investire non solo su Torino, ma anche sugli altri stabilimenti del territorio piemontese, soprattutto su Grugliasco
 
Poi c’è l’ex stabilimento storico di Rivalta che si sta trasformando in uno dei centri globali di distribuzione ricambi del brand Mopar
 
Quello di Verrone, nel biellese, dove nascono i cambi per un’ampia gamma di modelli, e quello di Pratola Serra, dove dalla fine del prossimi anno verrà prodotto il nuovo motore del Ducato
 
Dunque, anche se cambiato nel corso degli anni, è ancora stretto il legame che tiene unite Torino ed FCA
 


Commenti

Correlato:  Le gallerie Pietro Micca di Torino tra crolli, parcheggi e comitati
SHARE