Home Articoli HP A Torino la Drone Champions League: prima tappa italiana della storia con...

A Torino la Drone Champions League: prima tappa italiana della storia con visitatori da tutto il mondo

SHARE
A Torino la Drone Champions League: prima tappa italiana della storia con visitatori da tutto il mondo
A Torino la Drone Champions League: prima tappa italiana della storia con visitatori da tutto il mondo
Tempo di lettura: 1 minuto

A Torino la Drone Champions League: in città la competizione più importante del settore, attesi visitatori da tutto il mondo

Arriva a Torino la Drone Champions League.
Una competizione innovativa, che giunge per la prima volta in Italia nel capoluogo piemontese. Proprio la nostra città si è confermata come realtà nazionale più attiva in questo ambito, grazie agli eventi tematici organizzati. Basti pensare a San Giovanni, che per due anni di fila ha visto le sue celebrazioni caratterizzate dalle coreografie dei droni.
A Torino la Drone Champions League: prima tappa italiana della storia con visitatori da tutto il mondo
A Torino la Drone Champions League: prima tappa italiana della storia con visitatori da tutto il mondo
Il 12 e il 13 luglio si sfideranno a Torino ben 8 squadre, che daranno vita a una kermesse a dir poco spettacolare. I partecipanti, sia di gara, sia del pubblico, proverranno da ogni parte del mondo. Numerosi visitatori sono attesi all’ombra della Mole, con la città che metterà a disposizione della competizione la suggestiva cornice dei Murazzi.
La gara si svolgerà in riva al Po e sarà trasmessa sui canali social e su internet. Una vetrina più che positiva per Torino, che potrà beneficiare di questo evento per aumentare ulteriormente la propria visibilità.
Oltre alla gara e ai videogiochi programmati, per gli adulti e i bambini che assisteranno a questa gara ci saranno altre sorprese. Le attrazioni collegate permetteranno a tutti gli interessati di avvicinarsi e scoprire meglio il mondo dei droni. L’obiettivo è quello di coltivare una già rigogliosa leva di giovani appassionati, che si stanno cimentando sempre di più in questo nuovo settore.
Insomma, lo sguardo è rivolto al futuro anche dal punto di vista occupazionale, viste le opportunità lavorative che i droni possono portare a livello locale. Una filiera dedicata produrrebbe ovviamente effetti e ricadute da non sottovalutare, per dare vita a un nuovo punto di riferimento.


Commenti

Correlato:  Siamo una regione di navigatori
SHARE