Home Articoli HP In arrivo a Torino una nuova casa di accoglienza per le famiglie...

In arrivo a Torino una nuova casa di accoglienza per le famiglie dei bambini malati

SHARE
In arrivo a Torino una nuova casa di accoglienza per le famiglie dei bambini malati
In arrivo a Torino una nuova casa di accoglienza per le famiglie dei bambini malati
Tempo di lettura: 1 minuto

In arrivo a Torino una nuova casa di accoglienza per le famiglie dei bambini malati: sorgerà sul terreno della vecchia zona Bitux entro due anni

Presto sorgerà a Torino una nuova casa di accoglienza per le famiglie dei bambini malati.
La realizzazione della nuova struttura verrà completata entro due anni.
L’edificio verrà realizzato nella grande area di cantiere presente tra via Guido Reni via Barletta, nel quartiere Mirafiori Nord.
Il complesso sorgerà sul terreno della vecchia zona Bitux, area dove un tempo vi erano diversi corpi di fabbrica che erano stati costruiti negli anni Venti e che, negli anni, sono stati demoliti.
Nello specifico, il centro residenziale di assistenza avrà ambienti accoglienti e spazi luminosi, il più possibile immersi nel verde.
I lavori potrebbero cominciare a breve.
Nel dettaglio, i cantieri per il nuovo edificio di otto piani su via Guido Reni, comprensivo di altri sei piani su via Barletta, destinato alle famiglie, inizieranno quest’anno.
L’edificio presenterà delle forme architettoniche prettamente curvilinee.
In arrivo a Torino una nuova casa di accoglienza per le famiglie dei bambini malati
In arrivo a Torino una nuova casa di accoglienza per le famiglie dei bambini malati
Inoltre, verrà realizzato anche un giardino pubblico e si procederà con la risistemazione del tratto interno di via Barletta, il quale, attualmente, versa in pessime condizioni tra buche e dissesto stradale.
Questi interventi, però, prenderanno il via il prossimo anno e verranno inaugurati in contemporanea con il nuovo centro.
Bisogna sottolineare che l’amministrazione non spenderà nulla, ma, al contrario, incasserà ben 700mila euro in oneri di urbanizzazione. 
 
Infatti, tutto ciò è stato reso possibile grazie alla proprietaria dell’area, ovvero l’Immobiliare Bogino 23.
 
Dunque, un bel progetto per il quartiere che accoglierà questa nuova casa di accoglienza per le famiglie dei bambini malati ricoverati negli ospedali torinesi.
(Foto tratta da Cronaca Qui)


Commenti

Correlato:  Babbo Natale al Regina Margherita: ben 16mila Santa Claus per salutare i bambini ricoverati