Home Articoli HP Futuro incerto per la Mongolfiera di Torino: il Turin Eye resta a...

Futuro incerto per la Mongolfiera di Torino: il Turin Eye resta a terra

SHARE
Futuro incerto per la Mongolfiera di Torino: il Turin Eye resta a terra
Futuro incerto per la Mongolfiera di Torino: il Turin Eye resta a terra
Tempo di lettura: 1 minuto

Non sembra trovare pace la Mongolfiera di Torino: il Turin Eye, fermo dallo scorso 29 maggio, resterà a terra fino a settembre e il Comune non è intenzionato a concedere ulteriori proroghe

Una vicenda senza fine quella della Mongolfiera di Torino.
Il pallone aerostatico di Borgo Dora, fermo dallo scorso mercoledì 29 maggio, rischia di restare fermo fino a settembre, salvo colpi di scena dell’ultimo minuto.
Alla base di questa situazione c’è l’impossibilità del Comune di prorogare la concessione a Soluzioni Artistiche, la società che dal marzo 2018 ha continuato a far volare il Turin Eye.
L’impresa non avrebbe pagato la Cosap, un debito che, secondo Palazzo Civico, ammonterebbe a circa 20mila euro, 12mila dei quali riferiti al 2018 e altri 11.500 euro per il periodo gennaio-settembre 2019.
Il Comune ha spiegato che sono già state fatte due proroghe, ma la convenzione relativa al suolo pubblico è scaduta e una terza proroga non sarebbe giustificabile, dati anche i mancati pagamenti Cosap.
In pratica, la situazione è in una fase di stallo, in quanto il pagamento della Cosap non è trattabile e un’ulteriore concessione è strettamente vincolata alla totale estinzione del debito.
Allo stato delle cose, inoltre, appare in bilico anche la procedura di compravendita del pallone e i relativi interventi di manutenzione.
Infatti, se Soluzioni Artistiche non si vedrà rinnovata la concessione a settembre, non procederà con l’acquisto e il pallone dovrà essere smantellato e rimosso.
Ora la palla passa nelle mani di Palazzo Civico, che dovrà valutare i tempi tecnici per indire un nuovo bando, senza dimenticare, però, che nel corso delle ultime due gare, l’unica offerta arrivata è stata quella di Soluzioni Artistiche.
Dunque, per quest’estate la Mongolfiera di Torino non volerà nei cieli del capoluogo piemontese.


Commenti

Correlato:  FCA, il Piano Italia atteso per il 1° febbraio: le novità per Torino e gli altri stabilimenti