Home Articoli HP Amazon apre nel carcere di Torino: il polo logistico sarà all’interno del...

Amazon apre nel carcere di Torino: il polo logistico sarà all’interno del Lorusso e Cutugno

SHARE
Amazon apre nel carcere di Torino: il polo logistico sarà all'interno del Lorusso e Cutugno
Amazon apre nel carcere di Torino: il polo logistico sarà all'interno del Lorusso e Cutugno
Tempo di lettura: 1 minuto

Amazon apre nel carcere di Torino: un nuovo polo logistico del colosso dell’ e-ecommerce è in arrivo all’interno del Lorusso e Cutugno

Amazon apre nel carcere di Torino.
Il penitenziario torinese Lorusso e Cutugno accoglierà un piccolo polo della logistica dove verranno stoccati i pacchi prima delle consegne.
Inizialmente, il nuovo magazzino impiegherà 6 sei detenuti con la mansione di magazzinieri, ma in futuro il loro numero dovrebbe crescere.
Il prossimo giovedì 30 maggio verrà firmato al Ministero a Roma il protocollo d’intesa sul progetto che, oltre al Lorusso e Cutugno, riguarderà anche il carcere romano di Rebibbia.
Domenico Minervini, direttore del penitenziario torinese, sta preparando una presentazione del progetto insieme alla Sindaca Chiara Appendino.
L’iniziativa ha coinvolto anche il Comune di Torino l’assessorato al Lavoro e al Commercio di Alberto Sacco.
Nello specifico, il carcere ospiterà il colosso dell’e-commerce in un padiglione rimasto finora inutilizzato.
Inoltre, l’accordo dovrebbe riguardare anche E-Price, il sito di e-commerce che ha un accordo con Amazon per la vendita di elettrodomestici.
Il nuovo polo Amazon all’interno del carcere andrà ad ampliare l’offerta dei lavori che i detenuti possono svolgere dentro le mura della casa circondariale.
La gamma di occupazione coinvolge diverse cooperative per attività che vanno dalla lavanderia alla sartoria, dalla serigrafia al panificio e tanti altri.
Molti di questi lavori, tra l’altro, sono ad uso e consumo dei carcerati come gli addetti alla cucina, i giardinieri, i riparatori di radio e tv ed altri ancora.
Dunque, un bel progetto, utile per quello che è il vero obiettivo del carcere, ovvero il reinserimento di queste persone nella società.


Commenti

Correlato:  Turismo, non solo la Reggia di Venaria: anche Stupinigi batte ogni record