Home Articoli HP Sbarca a Torino Too Good To Go, la nuova app contro lo...

Sbarca a Torino Too Good To Go, la nuova app contro lo spreco di cibo in città

SHARE
Sbarca a Torino Too Good To Go, la nuova app contro lo spreco di cibo in città
Sbarca a Torino Too Good To Go, la nuova app contro lo spreco di cibo in città
Tempo di lettura: 2 minuti

Sbarca a Torino Too Good To Go, la nuova app contro lo spreco di cibo in città: nel capoluogo piemontese hanno già aderito più di 80 punti vendita

È arrivata a Torino Too Good To Go, la nuova app contro lo spreco di cibo in città.
La nuova applicazione per smartphone, che si pone l’obiettivo di ridurre lo spreco alimentare, è stata presentata oggi, mercoledì 16 maggio al Ristorante Del Cambio.
Ma come funziona?
Nello specifico, l’obiettivo dell’applicazione, disponibile per dispositivi mobili come smartphone e tablet, è quello di ridurre i prodotti invenduti dei commercianti mettendoli in vendita ad un terzo del prezzo originale.
In pratica, i ristoratori e i commercianti di prodotti freschi iscritti all’applicazione potranno mettere in vendita delle Magic Box, ossia delle borse contenenti una selezione di prodotti e piatti freschi che sono rimasti invenduti a fine giornata e che non possono essere rimessi in vendita il giorno successivo.
I consumatori, d’altro canto, avranno la possibilità di visualizzare, tramite il proprio smartphone, in quali esercizi commerciali sono disponibili borse di Too Good To Go e, una volta effettuato il pagamento, potranno andare a ritirarle direttamente, in quanto non è prevista la consegna a domicilio.
La peculiarità del servizio è che tutti i piatti, che avranno un costo tra i 2 e i 6 euro, saranno a sorpresa, ovvero, i clienti non sapranno cosa contiene la borsa finché non passeranno in negozio a ritirarla.
Secondo l’azienda promotrice del progetto, ogni borsa acquistata permetterà di evitare l’emissione di 2 chili di CO2.
Inoltre, i negozi che aderiranno all’iniziativa cercheranno di limitare l’uso di imballaggi chiedendo ai clienti di portare da casa contenitori e sacchetti propri.
L’applicazione, nata in Danimarca, è già presente in 10 Paesi europei con 10 milioni di utenti iscritti, di cui 560mila solo in Italia, e 14 milioni di pasti venduti ogni giorno.
Per il momento, nel nostro Paese, l’applicazione è attiva solo a Torino e Milano, ma le prossime tappe saranno Bologna e Roma.
Tra gli 80 punti vendita di Torino che hanno già aderito all’iniziativa ci sono albergatori, negozi alimentari e ristoranti, tra cui il Caffè San Carlo, le pasticcerie Gerla e Gaudenti, l’Hotel Golden Palace di Allegroitalia, i panifici El Pan d’na Volta, la catena di ristoranti biologici ExKI, Miagola Cafè, Panacea, Farmacia Del Cambio e alcuni store del mercato di Porta Palazzo.
Dunque, grazie a “Too Good To Go” oltre a limitare lo spreco alimentare, si avrà la possibilità di gustare piatti di grandi ristoranti a prezzi stracciati.
(Foto tratta da Wine News)


Commenti

Correlato:  Torino, le autostrade più care per Savona, Valle d’Aosta e Bardonecchia da quest'anno