Home Articoli HP Il Club di Scherma di Torino resta a Villa Glicini: il Tar...

Il Club di Scherma di Torino resta a Villa Glicini: il Tar sospende lo sfratto

SHARE
Il Club di Scherma di Torino resta a Villa Glicini: il Tar sospende lo sfratto
Il Club di Scherma di Torino resta a Villa Glicini: il Tar sospende lo sfratto
Tempo di lettura: 1 minuto

Il Club di Scherma di Torino resta a Villa Glicini: il Tar sospende lo sfratto della Casa della Scherma

Il Club di Scherma di Torino resta a Villa Glicini.
Il TarTribunale Amministrativo Regionale del Piemonte, ha accolto l’istanza di sospensione della delibera presa dal Comune di Torino, che il mese scorso, ha deciso di far decadere la concessione all’ente, la cui esecutività era stata fissata per il 31 agosto.
Dunque, l’attività dell’associazione sportiva, che ha la sua sede storica all’interno del Parco del Valentino, in viale Ceppi 5, potrà proseguire regolarmente anche dopo il 31 agosto.
Secondo Mario Vecchione, rettore dell’associazione da 15 anni, i contrasti con il Comune sarebbero iniziati nel 2016, quando la caduta di alcuni alberi al Valentino aveva danneggiato le strutture del Club.
La causa tra le parti diede ragione ai titolari dell’associazione, ai quali spettava un risarcimento di 90mila euro.
Da quel momento, stando a quanto riferito da Vecchione, le attenzioni del Comune circa il Club si sarebbero enfatizzate tanto da arrivare alla decisione di sfratto dopo più di un anno di contese varie.
Parliamo di un simbolo dello sport locale e nazionale, che ha formato tantissimi atleti olimpici di successo, tra fioretto, spada e sciabola, e che è stata insignito con il prestigioso riconoscimento del collare d’oro del Coni.
Insomma, dopo 140 anni di vita all’interno di Villa Glicini il Club di Scherma di Torino resta nella sua sede storica, ma permane il rischio di dover cercare un nuovo quartier generale sul lungo termine.
(Foto tratta da www.torinosportiva.it)


Commenti

Correlato:  Giro 2015: la tappa torinese parte da piazza Solferino