Home Articoli HP Visitare Torino, cose da vedere completamente gratis

Visitare Torino, cose da vedere completamente gratis

SHARE
Tempo di lettura: 2 minuti

Che Torino sia una città meravigliosa e piena di cose da vedere lo abbiamo sempre sostenuto.

Non ci sono solo musei, palazzi storici e mostre itineranti a buon prezzo ne caratterizzano lo spirito artistico, ma anche una serie di attrattive visitabili in maniera completamente gratuita.

Andiamo a scoprire quali sono i “must” totalmente gratuiti che ci invoglieranno a visitare Torino.

Borgo Medievale e Parco del Valentino

Per definizione un parco è un luogo pubblico e questo vale anche per il maestoso Parco del Valentino.

Una passeggiata all’aria pura, immersi nella storia della capitale sabauda non ha prezzo, in questo caso letteralmente. Turisti e visitatori infatti possono passeggiare per tutto il parco completamente gratis ammirando la distesa verde, le fontane e il maestoso castello del Duca Valentino.

Proseguendo poi lungo il percorso ci si potrà imbattere nel suggestivo Borgo Medievale, in grado di trasportare i passanti indietro nel tempo.

Monte dei Cappuccini e chiesa di Santa Maria del Monte

A pochi passi da piazza Vittorio troviamo il Monte dei Cappuccini.

L’altura, sede della chiesa di Santa Maria del Monte è insieme ad essa un’attrazione del tutto gratuita.

Un panorama mozzafiato e una chiesa che sovrasta Torino sono a disposizione poco più di quindici minuti dalla movida del centro città.

Chiesa della Consolata

Situata nell’omonima via, questa chiesa è un fortunato connubio tra differenti stili ed epoche.

Non solo un gioiello artistico ma anche un angelo custode portatore di bellezza e grazia per tutto il quartiere.

La Cappella dei Mercanti

Nel cuore di via Garibaldi, precisamente al civico 25, possiamo trovare la Cappella dei Banchieri e dei Mercanti.

Un vero e proprio gioiello dell’arte barocca, ricco di affreschi e dipinti, spesso sede di concerti di musica classica.

Una piacevole interruzione, quasi surreale, delle camminate nel frenetico centro città.

Galleria Subalpina, San Federico e Umberto I

Le tre gallerie coperte del centro di Torino sono un’altra attrattiva da visitare a Torino in maniera totalmente gratuita.

Luoghi di passaggio ma anche indimenticabili sono dei corridoi dal tetto vetrato attraverso cui filtra la luce. Uno spettacolo naturale, frutto di una sapiente edilizia, davvero imperdibile.

La Biblioteca Reale

Luogo unico nel suo genere, raccoglie in se secoli di storia degli stati sabaudi.

Un patrimonio culturale enorme alla portata del grande pubblico quasi tutti i giorni, davvero da non perdere.

Le piazze auliche

Che siano piazza Castello, Solferino, San Carlo o altre, le piazze di Torino centro sono luoghi unici nel loro genere. Ricche di storia, che spesso travalica i secoli, sono sotto gli occhi di tutti ogni giorno, baluardi indefessi della storia in continua evoluzione ma anche fermi nel tempo.

Il Mausoleo della Bela Rosin

Luogo sacro dedicato alla memoria di Rosa Vercellana, moglie del re Vittorio Emanuele II, il Mausoleo della Bela Rosin si trova alle porte di Nichelino.

Maestoso e unico nel suo genere come luogo di sepoltura, è spesso centro di svariate iniziative culturali.

La chiesa di San Lorenzo

Luogo di culto in stile barocco che si affaccia su piazza Castello. Quasi tutti, almeno una volta, dovrebbero interrompere le proprie attività e entrarvi.

Dall’interno l’imponente cupola che fa capolino sulla piazza è altrettanto suggestiva.

Duomo di Torino e Cappella della Sindone

Un luogo dal forte valore simbolico e religioso. Anche se il Duomo di Torino non è noto come quello di altre città (es. Milano), il suo ruolo ha una notevole importanza in tutta Italia e nel mondo.

La Fontana Angelica

Nel cuore di piazza Solferino, questa fontana unisce sapientemente sacro e profano.

Spesso luogo d’incontro per cittadini e passanti è parte integrante della storia della Torino magica e misteriosa.

Villaggio Leumann

Già citato in passato per la sua particolarità, Villaggio Leumann è un gioiello nella prima cintura torinese. Unico nel suo genere rappresenta quasi un villaggio di altri tempi, retaggio del bello e del ben riuscito di una civiltà industriale che nel tempo è cambiata profondamente.



Commenti

Correlato:  Ottobre: visite al seno gratuite per prevenirne i tumori
SHARE