Home Articoli HP Nell’ex officina di via Urbino la moschea non si fa più: salta...

Nell’ex officina di via Urbino la moschea non si fa più: salta il progetto per l’edificio in stato di abbandono

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Stop al progetto della moschea nell’ex officina di via Urbino: nessuna riqualificazione per l’edificio che versa in stato di abbandono da dieci anni

Non ci sarà nessuna moschea negli spazi dell’ex officina di via Urbino.
La struttura versa in stato di totale abbandono da dieci anni e, sul fronte della sua riqualificazione, non appare nulla all’orizzonte.
La vecchia officina di via Urbino, nel quartiere Aurora, doveva diventare un centro islamico, ma alcuni comitati di zona si sono opposti e sono riusciti a vincere la loro personale battaglia, ottenendo la mancata riuscita del progetto.
Il permesso per la realizzazione della moschea era stato concesso all’Associazione “Moschea del Misericordioso – Centro Socio-Culturale La Palma”.
Inoltre, il Governo del Marocco aveva destinato un milione di euro per il progetto.
Attualmente, a dieci anni dalla chiusura, l’edificio sembra non avere futuro. Anzi, il marciapiede è stato recintato per la caduta dei calcinacci, onde evitare che qualche passante possa farsi male.
Con le chiusure dei negozi di corso Principe Oddone e la presenza di questa struttura lasciata in balia dell’incuria e del degrado, i residenti della zona attendono un riscatto per il loro quartiere.
Dunque, come tante altre strutture della città, quali la ex Superga, per fare un esempio, anche l’ex officina di via Urbino attende una nuova vita, e i residenti del quartiere Valdocco continuano ad aspettare da anni una riqualificazione per quest’area ormai abbandonata da troppo tempo.
(Foto tratta da Verde Azzurro)


Commenti

Correlato:  Arrivano a Torino le auto a guida autonoma: saranno testate in quasi tutta la città