Home Articoli HP I droni di San Giovanni non voleranno in piazza Castello: la festa...

I droni di San Giovanni non voleranno in piazza Castello: la festa torna in piazza Vittorio

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Il 24 giugno 2019 i droni di San Giovanni non si faranno in piazza Castello: la festa patronale torna in piazza Vittorio e lo spettacolo illuminerà il Po

Quest’anno i droni di San Giovanni non voleranno in piazza Castello.
Lo show si sposterà in piazza Vittorio e tornerà ad illuminare le acque del Po.
Il 24 giugno si avvicina e il controverso spettacolo del volo dei droni per la festa di San Giovanni, amato dai più tecnologici e meno dai nostalgici dei fuochi d’artificio, comincia a prendere forma.
Lo scorso anno, per la prima volta in assoluto, i fuochi d’artificio del Santo Patrono di Torino sono stati sostituiti dai droni luminosi, con un avveniristico show gestito da Paola Pisano, assessora all’Innovazione.
Per quest’anno, dunque, i droni voleranno sul Po, mentre gli spettatori potranno assistere allo spettacolo dalla piazza come un tempo accadeva con lo spettacolo pirotecnico.
L’assessora Pisano ha spiegato che l’amministrazione comunale sta valutando altre location rispetto a piazza Castello, ma che non c’è ancora l’ufficialità della scelta di piazza Vittorio.
Infatti, ha sottolineato la Pisano, che la discussione è ancora in corso e non è stato ancora individuato né chi gestirà lo spettacolo né chi lo sponsorizzerà. 
 
Dunque, fino a quel momento non si potrà annunciare ufficialmente che i droni voleranno su piazza Vittorio.
 
Inoltre, l’assessora ha aggiunto che lo show di quest’anno sarà diverso rispetto a quello dello scorso anno, in quanto dovrà essere sempre innovativo e si sta lavorando per permettere a un maggior numero di torinesi e turisti di assistere allo spettacolo. 
 
Dunque, Torino si sta preparando ai festeggiamenti per San Giovanni e punta ad un nuovo e suggestivo spettacolo per celebrare il suo Santo Patrono


Commenti

Correlato:  Alfa Romeo, FCA punta sul nuovo B-suv: la produzione potrebbe essere assegnata a Torino Mirafiori