Home Arte Al via a Lingotto Fiere di Torino la XIX edizione del Salone...

Al via a Lingotto Fiere di Torino la XIX edizione del Salone della creatività Manualmente, l’edizione primaverile 2019

SHARE
Tempo di lettura: 7 minuti

Inizia oggi a Lingotto Fiere di Torino la XIX edizione del Salone della creatività Manualmente

 

A Lingotto Fiere ha inizio la XIX edizione del Salone della creatività Manualmente.

Un evento tanto atteso, che, come preannunciato, sarà ricco di numerose e interessanti novità. La diciannovesima edizione, che torna a Torino nel Padiglione 1 di Lingotto Fiere per il primo appuntamento dell’anno, in programma da oggi e per tutto il week end (dal 5 al 7 aprile). Per l’edizione autunnale bisognerà attendere qualche mese, in quanto è stata organizzata dal 19 al 22 settembre.

Questa edizione primaverile sarà incentrata sui progetti per dare vita a oggetti handmade e accessori che più si addicono alla stagione che stiamo vivendo e all’estate. La presenza degli oltre ottanta espositori, che arriveranno da tutta Italia e dall’estero, darà modo a coloro che lo desiderano di reperire materiali per tutti i settori creativi e la possibilità di conoscere le ultime mode e tendenze.

Questo appuntamento primaverile di Manualmente ha un programma molto ricco, che prevede corsi, workshop e dimostrazioni tenuti dagli esperti delle arti creative manuali, per imparare così a realizzare oggetti attraverso le tante tecniche come il cucito creativo, crochet, knit, quilt, home decor, scrapbooking.

Come già annunciato in precedenza, tra gli ospiti più attesi di questa edizione ci sarà Daniela Cerri dell’Officina nomade Fate le Fate. Una grande esperta di cucito e crochet, che si distingue per il suo stile e per la sua scelta di colori. Quest’anno torna al Salone per mostrare lo stile Boho e tutte le sue sfaccettature.

Sempre in tema di grandi ritorni, al Salone nel pomeriggio di oggi, giungeranno Fabio Quarantotto e Alessandro Estrella, i designers creativi ospiti dello stand Le tre sfere, per un autentico e unico knitting al maschile.

 

Le novità

 

La kermesse consentirà dunque di prendere parte ai corsi di introduzione alle varie tecniche della pirografia, una particolare tecnica di incisione con il fuoco, dell’artista Anna Carla Troncia dell’Associazione Creare con Cuore. Attraverso questa tecnica è possibile imparare a creare piccoli quadretti su supporti di legno.
Nell’edizione di aprile esordirà al Salone Elisa Cosma, che porterà con sé il suo mondo “di carta e di filo“. Una personalità molto particolare, che si definisce elegantemente come “rilegatrice di pagine ed emozioni“. A Manualmente proporrà laboratori di legatoria artistica, che daranno l’opportunità di avvicinarsi alle basi di questa tecnica e per scoprire tecniche meno conosciute.
Un altro eccellente debutto è quello di MagliaMò, di Monica Maglia. Nell’edizione del prossimo mese porterà con sé il suo nuovo metodo Plastic Canvas. Si tratta di una ricercata tecnica, che permette di dare vita a suggestivi oggetti, spesso tridimensionali, con l’uso di una tela di plastica, ago e filo.
Quest’anno sarà presente anche l’Associazione Emeluna, che esporrà la tessitura a tavoletta di tipo medioevale, una tecnica con una storia antichissima ed estesa in molti Paesi del mondo. Con questa procedura è possibile ottenere colorate ed elaborate passamanerie, cinture dai tratti antichi, tracolle per borse e molto altro.
Questa associazione è nata grazie a Silvia e Paolo, che condividono la comune passione per le epoche passate. Entrambi infatti si cimentano nelle rievocazioni storiche, specie in ambito medievale, occupandosi anche di archeologia sperimentale. Paolo permette di avvicinarsi al mondo dell’arceria con corsi e dimostrazioni.

I creativi attesi

La lista dei creativi attesi è davvero lunga. Ci sarà Angelo Lussiana, eclettico artista che ha scelto il cartone come suo principale materiale di ispirazione, che vorrà stupire e divertire con le sue novità. Oltre alle sue originali creazioni, come il cannone che spara alle sagome di due pirati, le borsette incredibilmente capienti e robuste, le lampade di ogni foggia e misura e la valigietta per il PC portatile, presenterà anche un attrezzo, ideato da lui stesso, denominato MIDA. L’acronimo in questione è Make It Do All, che significa letteralmente Fagli Fare Di Tutto. Si tratta di un utensile adatto per tagliare cartone, per superare le difficoltà del taglio curvo e per tagliare ogni altro materiale, il tutto limitandosi a cambiare fresa o tagliente, o solo regolandone il numero di giri.
Ritorna al Salone un’altra ospite molto attesa e gradita, come Elena Marsico. L’artista e artigiana utilizza carta e colla per dare forma ai suoi oggetti, parole, complementi d’arredo e leggerissimi bijoux. La tecnica è quella della cartapesta giapponese, foglio su foglio a partire da un modello. I materiali utilizzati sono la carta paglia, la carta di riciclo e colori acrilici. In questo modo si dà vita ad animali di tutti i colori, danzatori di milonga, volti di donne misteriose e tante parole leggere. Per questa edizione, Elena proporrà un corso sulla carta e colla, che prevede la costruzione di un oggetto in due dimensioni a partire da un disegno, per realizzare lettere dell’alfabeto, piccoli animali e molto altro.
Adriana Porro arriva al Salone per portare il suo favoloso mondo frutto di diverse tecniche di cucito creativo, con tanti corsi e dimostrazioni di scultura ad ago. Saranno due progetti i inediti: l’elfo dei fiori e il coniglietto di primavera. Adriana metterà inoltre in vendita tutti i patterns e i tutorial delle sue creature.
Lo steampunk style e lo scrapbooking classico sono presentanti quest’anno da Monica Marianini e Francesca Ghidini, le due amiche “creative” che portano al Salone le tecniche che più le uniscono ed appassionano: mixed media, steampunk style, pittura a spatola su tela, la nuova sculptural painting o pittura materica e la realizzazione di piccoli quaderni Midori, utilizzando la stone paper, una tipologia di “carta” innovativa che si può cucire e lavare.
Ester Ferrera porterà invece la modellazione della cera d’api. Ester intende raccontare il suo incontro con questa materia prima, attratta dal mondo delle api, che le ha consentito di scoprire tutte le opportunità che può offrirci.

Presso lo stand Edizioni Ema da non perdere My bag, un’occasione per scegliere la borsa in paglia e decorarla e personalizzarla in base alle proprie preferenze, a tema marinaresco o romantico, shabby chic oppure farla diventare una vera e propria “Coffa siciliana”. Un modo per seguire la moda del momento, grazie all’aiuto di Rosa Giabobbe alias Mani che creano. Per sbizzarrirsi saranno messi a disposizione cabochon, passamaneria a crochet, pompon supercolorati, pizzi e merletti, catenine: non mancheranno le idee e la fantasia.

 

Grandi aspettative sono legate a Lumina, l’editoria di settore, con il parterre di creative Lucia Piazza, Gioia Squario, Chiara Broggian, Claudia Bosticcio per imparare tante tecniche antiche e moderne come infeltrimento ad ago, cucito creativo, tecniche pittoriche.

Correlato:  Linea 2 della metro di Torino, i cantieri partiranno da Mirafiori Sud: via ai lavori nel 2020
Manualmente ci sarà anche il bijoux, rappresentato quest’anno da Daniela Costa. Una creativa che mette al centro di tutto il suo amore per le “gioie” tradizionali e non, con tanti corsi e dimostrazioni per realizzare bijoux con tecnica chainmail, kumihino (intreccio giapponese), peyote, macramè, miyuki con il disco giapponese senza e con perline e molto altro.
Sarà riservato ampio spazio anche per la Nail Art, con le dimostrazioni dei master di Moyou Italia,  per imparare l’arte di decorare le unghie, con la tecnica dello stamping e personalizzare cover, anelli, orecchini, braccialetti e cornici con i prodotti Moyou e tante tecniche nuove e divertenti.
Un altro ritorno illustre al Salone sarà quello di Valentina Musca di Filomania Torino, che esporrà tanti progetti adatti a creativi di ogni taglia ed età, dai 3 ai 99 anni. Nei corsi di Valentina si potranno sperimentare tutte le tecniche, per creare oggetti utili, coniugando l’apprendimento con il divertimento.

Le associazioni

Anche quest’anno non potranno mancare alcune associazioni, tra le quali Magie Creative, nata dal sodalizio di tre creative: Lidia Sartoris e le sorelle Anna e Teresa Tormen. Offriranno una proposta di corsi e dimostrazioni delle tecniche di sospeso trasparente e pasta di porcellana fredda, con Lidia Sartoris, e di scultura con ago con Anna e Teresa Tormen alias “2 sorelle in punta di spillo”.
Sarà presente a Manualmente l’associazione Creare con Cuore (di Claudia Bianco, Maria Dolores Fois e Anna Maria Troncia), con tante tecniche e corsi di uncinetto e pasta porcellana, adatti ad adulti e piccini, per creare graziose bamboline, originali ciondoli e decori floreali leggeri e realistici.
Tra gli esordi al Salone occorre sottolineare quello della Onlus Mettiamoci le Tette, nata dal movimento spontaneo che nel 2012 ha cominciato la battaglia contro la chiusura dell’ospedale Valdese di Torino. Il nome è legato alla chiusura del reparto di Senologia. L’associazione sarà ospite dell’Associazione Donne ai Ferri Corti. La sinergia tra i due enti darà vita all’angolo Knit Cafè, con uno spazio aperto al pubblico, che darà l’opportunità di consumare un buon caffè o tè mentre si sferruzza, ma anche di conoscere tutte le loro attività associative. Le due associazioni propongono un pattern dedicato alla causa in rosa, in cui realizzare un cappellino a forma di ‘tetta’, per sorridere insieme, facendo beneficienza.
Anche quest’anno non poteva mancare l’associazione Quilt Italia  (Associazione Italiana Patchwork) con la mostra Trame d’Oriente, una collezione di opere giapponesi, realizzate da quilters del distretto tessile di Ichinomiya, giunte in Italia  e presentate nel contesto di ” Patchwork Arte che Unisce…Treviso incontra il Giappone”, evento promosso dall’associazione Patchwork Idea di Treviso e patrocinato da Quilt Italia.

Sugar Art

Per quel che riguarda la Sugar Art, Food & Cake Design (Associazione Artisti Italiani nata dal sodalizio artistico di Daniela Alborino, Adriana Rinaldi e Daniele Gabrielli) si presenta al Salone con tantissimi workshop e dimostrazioni. Tre intense giornate all’insegna del cake design, con corsi tenuti da alcune tra le più qualificate esperte del settore, sui temi della Pasqua e della primavera. Sono in programma workshop e dimostrazioni gratuite sulla decorazione di biscotti con varie tecniche, sul modelling e la realizzazione di fiori in porcellana fredda, sulla creazione di biscotti in pasta frolla, sulla decorazione di cupcakes. Insomma, una grande varietà di seminari, arricchita dai workshop dedicati ai bambini e un dolce contest per il pomeriggio di domenica 7 aprile, dal titolo “Il dolce di casa tua”, con importanti premi per i primi tre pasticceri (tutte le info su www.foodecakedesign.it)
Food & Cake Design si occupa di divulgare l’arte della pasticceria e del cake design attraverso corsi e dimostrazioni. Oggi rappresenta un punto di riferimento per diversi artisti italiani impegnati in questo settore. L’associazione si occupa dell’organizzazione di un evento di fama mondiale, il Guinness World Record “La Torta più alta del Mondo” che si svolgerà il prossimo settembre proprio a Torino (www.foodecakedesign.it).
Per quanto concerne il Body Painting, quest’arte torna al Salone con Eugenia Valentini (insegnante dell’Aiem, Accademia di estetica e makeup di Torino). Quest’ultima debutta con una performance d’arte, in programma nelle giornate di venerdì e sabato.
Per un artista, il bodypainting è l’espressione di sé attraverso il colore e per i modelli è l’occasione di esprimersi interpretando l’opera d’arte che indossano sui propri corpi. Ma non solo: si tratta anche di una esperienza per gli spettatori, che hanno la possibilità di ammirare la pittura corporale, antica forma d’arte, nella sua versione moderna.

La moda con l’Istituto Burgo di Milano

 

Correlato:  Torino, Cioccolatò non sarà cancellato: il TAR dà il via libera all'evento

A Manualmente uno spazio sarà dedicato all’Istituto di Moda Burgo di Milano, con una sede anche a Torino. Al Salone verranno presentati i corsi offerti – stilisti di moda, fashion designer, modellista sartoriale, sartoria professionale, haute couture – tutti basati per l’80% sulla pratica, per dare all’allievo una formazione indispensabile per l’ingresso nel mondo del lavoro. Ogni fine anno l’Istituto organizza la sfilata a Milano per gli allievi che possono veder sfilare le proprie creazioni indossate da modelle professioniste.

Ricordiamo che l’evento si svolgerà, come già anticipato, negli spazi del Padiglione 1 di Lingotto Fiere, in via Nizza 280, a Torino. È possibile accedere dalle ore 09:30 alle ore 18:30. Il biglietto di ingresso ha un costo di 8 euro, mentre il biglietto ridotto ha un prezzo di 6 euro.
Per tutti coloro che intendono ottenere ulteriori dettagli e informazioni è possibile consultare il sito www.manualmente.it e o la fanpage facebook.com/manualmentefiera
Manualmente – Salone della Creatività o scrivere all’indirizzo E-mail info@manualmente.it.


Commenti

SHARE