Home Articoli HP Profumi in Piemonte, storia e curiosità delle fragranze della nostra regione

Profumi in Piemonte, storia e curiosità delle fragranze della nostra regione

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

I profumi sono parte integrante e fondamentale della storia dell’umanità.

Fin dalla notte dei tempi il fugace mondo degli odori accompagna la vita degli uomini, anche se è difficile tramandarne traccia nel corso dei secoli.

In tutto il mondo il produrre profumi è arte e il Piemonte non fa eccezione.

Profumo, tra storia e fascino

Nella storia dei profumi in Piemonte, un ruolo di notevole importanza lo ricoprì il signor Giovanni Maria Farina, personaggio storico ricordato per aver creato la famosa Eau de Cologne (o acqua di Cologna), così denominata per il suo trasferimento nell’omonima città.

Il suo prodotto rappresentava nel ‘700 l’ultima moda nelle corti europee e rappresentava una vera e propria ventata di aria fresca che ricordava le fragranti primavere italiane.

A Santa Maria Maggiore (provincia di Verbania) dove nacque il Farina, ancora oggi si può ammirare un piccolo museo dal nome “Casa del Profumo”, che rende omaggio alla sua opera e alla sua arte unica nel suo genere.

Non solo un percorso olfattivo dunque, ma anche una vera e propria moda, che portò alla produzione di ampolle e altre suppellettili utili all’utilizzo delle fragranze e atte a consacrarne l’estetica.

Profumi in Piemonte, un amore secolare

I profumi in Piemonte hanno sempre avuto un ruolo rilevante, sia per le madame reali, che ne sono state grandi estimatrici, che per il grande pubblico per cui sono presto diventati un bene di consumo nelle epoche più recenti.

Tra ‘600 e ‘700 il profumo riuscì a insinuarsi nelle corti, come strumento di eleganza e seduzione, diffondendosi in tutta Europa come una moda imprescindibile.

In Piemonte possiamo anche trovare il Muses, ossia l’Accademia Europea delle Essenze, un museo-laboratorio dedicato alle fragranze e alle erbe aromatiche locali, alla scoperte delle più profonde origini del profumo. 

A Savigliano, a pochi passi da Cuneo, un percorso sensoriale, insieme con un museo e svariati laboratori fissi e temporanei celebra quotidianamente l’amore per i profumi in Piemonte.



Commenti

Correlato:  Torna la Maratona Reale 2019, la gara a tappe tra le Residenze Reali di Torino e del Piemonte: si inizia con la Tuttadritta
SHARE