Home Articoli HP Iginio Massari apre a Torino: il locale del maestro dei pasticceri sorgerà...

Iginio Massari apre a Torino: il locale del maestro dei pasticceri sorgerà in centro

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Iginio Massari apre a Torino: dopo l’annuncio, è caccia alla location

Iginio Massari apre a Torino.
Dopo i grandi successi del negozio di Milano, il pasticcere bresciano ha deciso di espandersi puntando sul capoluogo piemontese.
L’operazione è partita da qualche mese, ma è ormai alle battute finali.
Tuttavia, la location definitiva non sarebbe ancora stata individuata, ma quel che è certo è che si troverà in pieno centro.
Così, subito dopo l’annuncio, sono cominciate a circolare alcune indiscrezione circa il luogo dove sorgerà il nuovo locale del celebre pastry chef.
Secondo alcuni, lo staff di Massari starebbe pensando ai locali che ospitavano il “Caval d’Brons”, lo storico locale di piazza San Carlo, chiuso ormai da diverso tempo.
Attualmente lo spazio sarebbe pronto per essere affittato e qualche potenziale cliente si sarebbe anche già fatto avanti, ma la grandezza del locale, che conta circa 1500 metri quadrati, potrebbe rischiare di non essere sostenibile, in termini economici, per molti.
L’arrivo di Iginio Massari, pasticcere di fama internazionale, considerato tra i pionieri della pasticceria moderna, però, sarebbe un grande acquisto per piazza San Carlo, il salotto di Torino nonchè una delle piazze più belle d‘Italia, una location prestigiosa che cerca il riscatto.
Per la città sabauda sarebbe un onore poter ospitare il negozio del maestro Iginio Massari, il più famoso tra i pasticcieri italiani per la capacità unire in un connubio eccellente la qualità della pasticceria, le doti di comunicazione e leadership. Un mix perfetto di caratteristiche che hanno convinto i francesi a scegliere Massari, il primo non italiano, per presiedere la “Coppa del mondo di pasticceria” a Lione.
Dunque, Torino si appresta ad accogliere una dolce novità: le straordinarie creazioni di Iginio Massari.
(Foto tratta da Il Messaggero)


Commenti

Correlato:  Torrefazioni, a Torino e provincia ci sono 4 delle migliori 60 d'Italia