Home Articoli HP Gli stadi di Torino, viaggio attraverso la storia del calcio cittadino

Gli stadi di Torino, viaggio attraverso la storia del calcio cittadino

SHARE
Tempo di lettura: 2 minuti

Il calcio a Torino ha sempre avuto una notevole importanza e gli stadi della città ne sono la prova.

Tenendo conto dei cambi di nome avvenuti nel corso degli anni, si può affermare che a Torino ci siano stati nel complesso undici stadi, tanti quanti sono i componenti di una squadra al completo.

Gli stadi di Torino, uno sguardo storico

Degli undici storicamente esistiti, solamente cinque sono arrivati fino a noi.

Degli altri rimane solo la memoria storica nelle foto di repertorio e negli archivi dei giornali del passato.

Andando a ritroso si può compiere un viaggio attraverso la storia calcistica della nostra città, andando a conoscere da vicino alcuni degli stadi di Torino.

Stadio Olimpico Grande Torino, dalle origini al nome attuale

Situato in via Filadelfia 96/B porta questo nome dal 2016, anno in cui, grazie ad una sostanziosa raccolta firme l’ex stadio (semplicemente) olimpico prese il nome della gloriosa squadra scomparsa prematuramente nel 1949.

Storicamente lo Stadio Olimpico Grande Torino ha avuto ben cinque denominazioni:

  • Municipale nel 1932, per volere di Benito Mussolini;
  • Stadio Comunale da dopo la fine della Guerra fino al 1986;
  • Stadio Comunale Vittorio Pozzo, in onore dell’omonimo allenatore granata per i successivi vent’anni (nonostante un effettivo abbandono della struttura a partire da inizio anni ’90);
  • Stadio Olimpico dalle Olimpiadi del 2006 di cui ospitò le cerimonie di apertura e chiusura.

Dallo Stadio delle Alpi all’Allianz Stadium

Il Delle Alpi si trovava in Strada Comunale di Altessano 131. Demolito nel 2009 ebbe il suo ventennio di “gloria” a partire dal 1990, anno in cui l’attuale Olimpico Grande Torino venne abbandonato.

Ad oggi a pochi passi, in corso Scirea 50, si trova invece lo Juventus Stadium (o Allianz Stadium) di proprietà della Juventus Football Club. Opera innovativa nel suo genere questo grande stadio è stato inaugurato nel 2011 ed è ora un punto di riferimento per i tifosi bianconeri.

Stadio Filadelfia

Di questo rimangono solamente, ormai da anni, alcune rovine. Il suo passato come tempio del Grande Torino lo mantiene vivo nella memoria degli anziani, anche se di fatto è dalla prima metà degli anni ’90 che è in disuso.

Gli stadi di Torino, alcuni scomparsi

Tra gli stadi rimanenti della città di Torino non possiamo a questo punto non citare l’Umberto I, il velodromo di antichissima tradizione demolito nel lontano 1917 e anche quello dell’ex corso Marsiglia (oggi via Tirreno) alias Campo Juventus, abbattuto alla fine degli anni ’30 del ‘900.

A prescindere da quali stadi siano ancora in attività e da quanti cambiamenti si siano susseguiti nel corso degli anni, gli stadi di Torino sono stati e sono tutt’ora parte integrante della storia della città.



Commenti

Correlato:  A Torino un campo per l’emergenza freddo: progetto per proteggere i senzatetto
SHARE