Home Articoli HP Salone Internazionale del Libro di Torino 2019, presentato il programma della 32esima...

Salone Internazionale del Libro di Torino 2019, presentato il programma della 32esima edizione

SHARE
Tempo di lettura: 2 minuti

Salone Internazionale del Libro di Torino 2019, ecco il tema, gli ospiti e le novità di questa nuova edizione

Il Salone Internazionale del Libro di Torino 2019 si terrà ufficialmente dal 9 al 13 maggio.
È stato presentato il programma dell’evento dedicato ai libri più atteso dell’anno.
Tema centrale di questa 32esima edizione della kermesse libraria sarà “Il gioco del mondo”: la cultura che non deve avere frontiere o linee divisorie, ma che ha il compito di abbattere i muri e saltare oltre gli ostacoli per creare un qualcosa.

Come sarà il Salone 2019

Sarà un Salone molto più grande grazie all’aggiunta dei 13mila metri quadrati dell’Oval. I nuovi spazi ospiteranno una sala da 700 posti, che si chiamerà Sala Oro e andrà a sostituire la vecchia Sala Gialla, il Caffè letterario, uno spazio capace di accogliere 200 posti, l’area della Lingua Ospite, gli stand dei grandi editori e gli editori indipendenti.
Per quanto riguarda il Lingotto, invece, questa edizione prevede corridoi più ampi, spazi liberi e di sosta. Il Padiglione 1 ospiterà tanti editori, le istituzioni e l’area dedicata a giochi e fumetti.
Il Bookstock Village, lo spazio dedicato ai giovani verrà trasferito al Padiglione 2.
Gli ingressi alla fiera saranno due: a quello storico del Padiglione 1 si aggiunge il secondo accesso dall’Oval.

Spagnolo Lingua Ospite

Quest’anno non vi sarà un Paese ospite, ma bensì una lingua ospite: lo spagnolo.
Saranno tanti gli scrittori e le scrittrici provenienti dai Paesi del Centro e del Sud America, dall’Argentina al Cile, da Cuba alla Colombia fino ad arrivare in Spagna.
Inoltre, al centro dell’Oval verrà allestita “La Plaza de los Lectores”, con una biblioteca, una libreria, uno spazio dedicati a istituzioni e rappresentanze dei Paesi e un’altra area pensata per gli incontri che accoglierà 120 persone.

Gli ospiti, il manifesto e le ricorrenze

Tra gli ospiti dell’evento librario più atteso d’Italia ci saranno anche la Regione Marche e SharjahCapitale Mondiale del Libro Unesco 2019. A entrambe verrà dedicato uno stand con immagini di grandi artisti.
Il manifesto della nuova edizione è stato disegnato da MP5, un’artista napoletana conosciuta per il suo stile in bianco e nero che utilizza in numerosi e differenti media.
Saranno tante anche le ricorrenze che verranno celebrate al Salone di quest’anno tra cui il centenario dalla nascita di Primo Levi e di J.D Salinger, i cinquant’anni dalla scomparsa di Jack Kerouac e i 200 anni dalla nascita di Hermann Melville. Omaggi anche per il 30esimo anniversario della caduta del Muro di Berlino e per il 30esimo compleanno dei Simpson.
Per la giornata inaugurale del Salone, in programma per giovedì 9 maggio, è attesa la lezione di Fernando Savater uno dei più importanti intellettuali spagnoli contemporanei.
Infine, tra gli ospiti di rilievo che hanno già confermato la loro presenza al Salone ci saranno grandi scrittori internazionali, quali Masha Gessen, giornalista e attivista fu origine russa, e Wole Soyinka, attivista e scrittore nigeriano nonché vincitore del Premio Nobel per la Letteratura 1986.
Insomma, il programma presentato preannuncia quella sera un’altra edizione di successo del Salone Internazionale del Libro di Torino.


Commenti

Correlato:  Lingotto, un nuovo supermercato sorgerà nel Padiglione V