Home Articoli HP Torino, corso Venezia riapre: il Comune ha recepito gli studi del Politecnico

Torino, corso Venezia riapre: il Comune ha recepito gli studi del Politecnico

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Torino, corso Venezia sarà riaperto: il Comune ha recepito gli studi del Politecnico, riapertura fissata alla prossima settimana

A Torinocorso Venezia sembra vedere finalmente una soluzione per la sua riapertura.
Le polemiche dei mesi finali del 2018, legate alle code interminabili e al traffico insostenibile della zona, avevano costretto il Comune a chiudere il viale della Spina tra via Breglio e piazza Baldissera. Un tratto di strada impraticabile per gli automobilisti, che si ritrovavano sempre costretti ad aspettare anche ore prima di poter uscire dagli imbottigliamenti.
 
A dicembre, visto il periodo dell’anno e date le necessità di attesa, il Comune aveva disposto la riapertura del tratto per il 2019. Un rinvio che non aveva una data precisata, che sarebbe dipeso dalla consegna degli studi del Politecnico di Torino.
 
I dati del Poli, che ora sono stati resi disponibili e sono stati recepiti dal Comune di Torino, sono stati necessari soprattutto per comprendere tempistiche e modalità di riapertura di questo tratto chiuso. Gli studi hanno evidenziato come la (negativamente) famosa rotatoria sia al limite della sua capacità, negli orari di punta, e che alcuni eventi critici possono provocarne la crisi. Nonostante sia possibile riprodurre flussi sostenibili, occorre procedere gradualmente, per poter sviluppare una circolazione più agevole.
 
Pertanto, in via sperimentale, il tratto di corso Venezia in direzione centro sarà riaperto da lunedì 11 marzo.
 
L’attesa, dunque, dovrà durare ancora qualche giorno. L’attesa di questi mesi ha portato residenti e commercianti a temere che questi disagi si potessero trascinare per troppo tempo. Ora bisognerà ripulire la parte del corso in preda al degrado e alla sporcizia, vista la prolungata inattività.


Commenti

Correlato:  Mole24zampe per le adozioni cani a Torino vi presentiamo Yoshi!
SHARE