Battista e Almas, le auto da sogno made in Turin che brillano al Salone di Ginevra

    SHARE
    Tempo di lettura: 2 minuti

    Battista e Almas, le auto da sogno made in Turin che brillano al Salone di Ginevra: le hypercar torinesi si mettono in mostra in una vetrina internazionale

    Sono Battista e Almas i due gioielli made in Turin che stanno spopolando al Salone di Ginevra.
    Due perle del design torinese, che stanno brillando in questa importante kermesse per le loro caratteristiche estetiche e tecniche.
    La prima, Battista, è stata generata dal genio di Pininfarina. Una supercar totalmente elettrica, che vanta un motore da 2mila cavalli, in grado di passare da 0 a 100 km/h in meno di due secondi. Riesce a sviluppare una velocità massima di 400 km/h e costerà circa due milioni di euro. Un prezzo proporzionato rispetto alle caratteristiche e a ciò che offre, specie per il periodo storico attuale del mercato delle auto. Un gioiello che vedrà la luce in provincia di Torino, a Cambiano. Qui, Automobili Pininfarina ne produrrà inizialmente 150 esemplari.
    La seconda, Almas, è stata realizzata da Umberto Palermo, ed è la seconda vettura di “Mole costruzione artigianale“. Una vettura che richiama molti aspetti del granturismo e dello stile italiano, con una carrozzeria in carbonio e un design che sottolinea la nostra tradizione. Tra i particolari, spiccano un doppiopetto trazionale, i parafanghi galleggianti (simili a quelli della Ferrari Testarossa). Il supporto industriale proviene da Adler Group: una sinergia che porterà quasi certamente alla produzione in una discreta quantità di modelli dell’auto.
    Due star del Salone, che portano in alto il nome del design italiano e, più nello specifico, torinese.
    (Foto tratta da Motor1.com)


    Commenti

    Correlato:  FCA Heritage realizza la Linea Diamante, un'auto rivoluzionaria disegnata da Gio Ponti
    SHARE