Home Ambiente Inquinamento, a Torino superato in soli 40 giorni il limite annuale massimo...

Inquinamento, a Torino superato in soli 40 giorni il limite annuale massimo di Pm10

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Inquinamento, a Torino superato in soli 40 giorni il limite annuale massimo di Pm10: rischio di nuovi blocchi del traffico nelle prossime settimane

L’inquinamento, a Torino, continua a rappresentare un serio problema.
Nella nostra città, dall’inizio del 2019, è già stato oltrepassato il limite massimo di 35 superamenti all’anno della soglia di 50 microgrammi al metro cubo di Pm10.
Un dato impressionante e negativo, che è stato diffuso da Arpa Piemonte, che riguarda la stazione Rebaudengo, che si trova notoriamente nella zona nord del capoluogo piemontese. Qui, i limiti sono stati rispettati appena quattro volte: il 19 gennaio e i primi tre giorni di febbraio.
Nelle altre stazioni analizzate dall’Agenzia regionale per la protezione ambientale, figurano le performance delle stazioni Lingotto e Rubino, con rispettivamente 23 e 20 sforamenti da gennaio a oggi.
Le cause di questa situazione sono indubbiamente le condizioni meteorologiche. Il maltempo, in queste settimane, si è fatto sentire poche volte. Le precipitazioni, sia di carattere nevoso che piovoso, sono state sporadiche e, nei giorni in cui si sono manifestate, non sono state abbastanza forti.
Anche per quest’anno, dunque, si prospetta una forte difficoltà per quanto riguarda il contenimento delle emissioni nei limiti, anche se è prevedibile una tendenza di lungo periodo alla diminuzione di questi valori.
Ciò che può spaventare di più gli automobilisti è l’eventuale introduzione di nuovi blocchi del traffico, che potrebbero limitare la circolazione per i veicoli diesel euro 4 ed euro 5 in alcuni casi. Una possibilità concreta da qui alla fine della stagione invernale, visto l’andamento di questo primo mese e mezzo dell’anno.


Commenti

Correlato:  Enogastronomia, svelati i primi dettagli del Salone del Gusto di Torino 2018
SHARE