Home Animali Un raro esemplare di gufo reale salvato sulla Torino – Bardonecchia: fratture...

Un raro esemplare di gufo reale salvato sulla Torino – Bardonecchia: fratture a una zampa e un’ala

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Un raro esemplare di gufo reale salvato sulla Torino – Bardonecchia: ora è in sicurezza, è in cura per la riabilitazione a Grugliasco

Un raro esemplare di gufo reale salvato sulla Torino – Bardonecchia dalla polizia stradale.
Il volatile è stato reperito dagli agenti, operativi all’altezza di Sant’Antonino di Susa. La polizia ha avvistato questo animale, contrassegnato come specie protetta, mentre era in difficoltà sulla carreggiata della A32.
L’intervento non è stato per nulla semplice per gli agenti, in quanto, durante il salvataggio del rapace, erano in transito sul tratto di strada designato numerosi veicoli, tra auto e camion.
L’animale presentava problemi di diversa natura. Non soltanto non riuscita a volare per via di un’ala ridotta in gravi condizioni, ma non riusciva nemmeno a camminare, per via della frattura di una zampa.
Sul posto sono giunti anche gli operatori del Servizio Tutela Fauna e Flora della Città Metropolitana di Torino. L’intervento per il suo recupero è riuscito e il gufo, una volta messo in sicurezza, è stato trasportato presso la clinica veterinaria di Grugliasco. Qui ha ricevuto le dovute cure mediche, necessarie per ristabilirsi e per tornare in libertà.
Una bella notizia per quello che è un esemplare di una specie davvero rara e nobile. Il gufo reale, infatti, è un animale dalle caratteristiche molto particolari: è alto più di mezzo metro e riesce a sviluppare un’apertura alare di due metri di estensione. Un rapace non comune in natura, i cui esemplari vanno tutelati con massima attenzione.
(Foto tratta da YouTube)


Commenti

Correlato:  Sanità, la Regione Piemonte offre il ticket gratuito per le donne con elevato rischio di tumore al seno
SHARE