Home Articoli HP La Mongolfiera di Torino finisce all’asta: aperta la gara per la gestione...

La Mongolfiera di Torino finisce all’asta: aperta la gara per la gestione del Turin Eye

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

La Mongolfiera di Torino finisce all’asta: aperta la gara per la gestione del Turin Eye, il prezzo di partenza è tutt’altro che proibitivo

La Mongolfiera di Torino finisce all’asta.
Una delle attrazioni più caratteristiche della nostra città è stata ufficialmente messa in vendita in seguito al fallimento della società Avio San Michele, titolare del servizio. Un triste evento, avvenuto a febbraio del 2018.
Così, da marzo dello scorso anno, Turin Eye ha continuato a volare grazie alla società a cui è stata affidata la struttura. Una soluzione provvisoria, in attesa che venisse aperto un bando. Dunque, il curatore fallimentare Patrizia Goffi ha pubblicato l’avviso di vendita per aggiudicarsi la gestione del servizio proposto dalla mongolfiera di Borgo Dora.
Il bando è ufficialmente entrato nel vivo e, a breve, si conoscerà il nome della società che si aggiudicherà la gestione della mongolfiera. Il prezzo di base è tutt’altro che proibitivo: si parla di una cifra pari a 188mila euro. Un investimento interessante e nemmeno troppo dispendioso, per un’attrazione di grande fascino, che porta turisti e torinesi in cielo, ad ammirare panorami da sogno.
Le manifestazioni di interesse dovranno pervenire entro la data di lunedì 11 marzo. Nel frattempo, la mongolfiera non resterà ferma, ma continuerà i suoi viaggi nel cielo di Torino come sempre.


Commenti

Correlato:  Arrivano a Torino gli agnolotti di Lidia Alciati, mito della cucina piemontese
SHARE