Home Arte Capodanno Cinese, a Torino il MAO propone “Ricami di carta”: la mostra...

Capodanno Cinese, a Torino il MAO propone “Ricami di carta”: la mostra omaggia l’Anno del Maiale

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Capodanno Cinese, a Torino il MAO propone “Ricami di carta”: la mostra organizzate per celebrare l’Anno del Maiale

Il Capodanno Cinese, a Torino, si festeggia in grande stile.
In occasione dell’arrivo del Chunjie, la Festa di Primavera conosciuta in Occidente proprio con il nome Capodanno Cinese, il Museo d’Arte Orientale di Torino propone una interessante iniziativa culturale.
A partire da mercoledì 30 gennaio e fino a domenica 17 marzo, il MAO offre ai suoi visitatori la possibilità di ammirare “Ricami di carta“. La mostra è curata dall‘Istituto Confucio dell’Università di Torino insieme con East China Normal University di Shanghai.
Questa esposizione rappresenta una delle prime iniziative del Museo del 2019, che quest’anno partecipa alle celebrazioni del nuovo anno, l’Anno del Maiale. In questa mostra sarà possibile apprezzare le “carte”, che rappresentano gli elementi essenziali della tradizione decorativa che accompagna questa festa. Le carte in esposizione raffigurano un numero infinito di implicazioni e di funzioni beneauguranti e apotropaiche, attraverso rappresentazioni davvero suggestive, che vanno oltre la loro bellezza estetica.
Questa esposizione ha l’obiettivo di spiegare al pubblico i significati di queste opere artigianali, che all’apparenza possono sembrare naif. In realtà, parliamo di opere di una raffinatezza unica, frutto di una pratica antica inserita nel 2006 tra le forme di arte popolare, che sono anche diventare, tra le altre cose, parte del patrimonio immateriale dell’umanità.
Nella mostra del MAO si possono osservare i lavori di due figure significative della attuale tradizione delle carte ritagliate: le “maestre di intaglio su carta” Xi Xiaoqin e Chu Chunzhi. Due dei capolavori esposti, che devono essere assolutamente visti dagli appassionati (e non) della cultura orientale.
(Foto tratta da Arte.it)


Commenti

Correlato:  Torino, cani avvelenati in zona Lucento: sostanze pericolose nei prati dei parchi
SHARE