Home Animali Torino sempre più pet friendly: arrivano i corsi per la gestione dei...

Torino sempre più pet friendly: arrivano i corsi per la gestione dei propri cani

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Arrivano, a Torino, i corsi per la gestione dei propri cani

Torino si sta rivelando essere una città sempre più pet friendly, tant’è è vero che sono al via i corsi per la gestione dei propri cani.
Ormai i nostri amici a quattro zampe sono considerati veri e propri membri della famiglia.
Con il decreto della Cassazione del 13 marzo 2013 è stato riconosciuto, ai cani, lo status di “essere senzienti”, ossia esseri capaci di provare emozioni.
I cani, però, hanno ottenuto anche un riconoscimento sociale grazie all’iscrizione all’Anagrafe Canina.
Inoltre, dal 2012, gli animali d’affezione possono vivere nei condomini. Ovviamente, per una pacifica convivenza con gli altri condomini, i padroni devono rispettare le norme igieniche e adottare atteggiamenti di buon senso, di correttezza e di rispetto per non turbare la quiete degli altri condomini. Infatti, avere un animale richiede impegno e responsabilità nonché l’obbligo civile e morale di tutelare il benessere e la salute dei propri amici a quattro zampe.
Step importante ed obbligatorio per legge è l’iscrizione del cane all’Anagrafe Canina e la successiva identificazione con microchip.
Proprio su queste tematiche la Città di Torino ha organizzato una serie di incontri informativi a ingresso libero e gratuito, fino ad esaurimento dei posti.
Il primo appuntamento è in programma per mercoledì 30 gennaio, mentre l’ultimo incontro si svolgerà il prossimo 3 giugno.
I corsi sono realizzati dal Corpo di Polizia Municipale con il Patrocinio dell’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Torino.

I consigli della Città di Torino

Tuttavia la Città di Torino ha anche raccolto alcuni consigli utili per il benessere del cane e per una civile convivenza con i vicini.
Si raccomanda di portare spesso il cane a passaggio, almeno 3/4 volte al giorno, e di non lasciarlo solo a casa per più di 6/8 ore né chiuso fuori sul balcone. Inoltre, si consiglia di lasciare a disposizione una ciotola con dell’acqua e dei giochi, e di non punire il cane fisicamente per nessun motivo. È altresì importante predisporre una cuccia in casa, mantenere puliti i proprio spazi e gli spazi comuni, ma soprattutto occorre essere sempre muniti di guinzaglio, museruola e di sacchettini per la raccolta delle deiezioni.
Dunque, corsi e consigli di buon senso per agevolare una civile convivenza tra cani e condomini.
Foto tratta da DonnaD


Commenti

Correlato:  Wi-fi libero, la Giunta Comunale punta a estenderlo a tutta la città