Home Articoli HP Linea 1 della metro di Torino, i treni mancanti tornano ad aprile:...

Linea 1 della metro di Torino, i treni mancanti tornano ad aprile: si punta ad estendere l’orario serale, in settimana e nel week end

SHARE
Tempo di lettura: 2 minuti

Linea 1 della metro di Torino: i 7 treni mancanti torneranno tutti operativi entro la fine del mese di aprile: ridotti i tempi di passaggio, si punta ad estendere l’orario serale, in settimana e nel week end

La linea 1 della metro di Torino aveva iniziato l’anno in maniera non troppo positiva.
Il fiore all’occhiello del trasporto pubblico torinese ha visto una riduzione significativa delle sue frequenze di passaggio nell’arco della giornata all’inizio di questo mese di gennaio.
I certificati di revisione di 15 treni erano in ritardo. Un numero consistente, in quanto 7 carrozze su 58 sono state costrette costrette a restare ferme. Un piccolo disagio che si trascinerà fino ad aprile, quando le operazioni tecniche per rimettere in circolazione i treni si saranno concluse.
Dunque, i numerosi utenti del servizio di trasporto sotterraneo si troveranno a fare i conti con questo spiacevole inconveniente, che sarà risolto gradualmente, poiché i treni torneranno operativi man mano che le certificazioni saranno formalizzate. Le previsioni parlando del il reinserimento di almeno due treni per ogni mese. Intanto, i circa 115mila viaggiatori quotidiani hanno dovuto dovranno fare a meno di una corsa ogni cinque.
La mancanza di questi sette treni costringe i torinesi ad attendere il passaggio dei treni ogni 2 minuti e 50 secondi, mentre prima i tempi di attesa si aggiravano sui 2 minuti (tempistiche che si restringevano nelle ore di punta).
A far chiarezza sulla situazione è stata proprio Chiara Appendino, che, sul suo sito, ha illustrato tutti i motivi di questa situazione. Sul suo sito (qui potete leggere l’intervento intero), la prima cittadina ha affermato come i chilometri di revisione dei mezzi siano stati prolungati (da 800mila a 840mila) perché non sono stati acquistati altri mezzi, per ovvia mancanza di fondi.

Progetti per il futuro

La Sindaca ha poi sottolineato come entro aprile 2019 verranno completate le revisioni di tutti i treni lasciati indietro, in modo tale da riproporre un servizio in totale sicurezza. Inoltre, Appendino afferma che la gestione è stata ottimizzata in maniera tale da non creare eccessivi disagi ai passeggeri. A dicembre, i passaggi alle fermate erano ogni 2 minuti e 17 secondi, mentre a gennaio ogni 2 minuti e 29 secondi. Nel frattempo, Gruppo Torinese Trasporti si è mobilitata per avvertire gli utenti.
Dal mese di aprile, quindi, i passaggi della metro torneranno intorno ai 2 minuti e, insieme a GTT, Palazzo Civico sta lavorando a un nuovo orario di servizio. L’obiettivo è quello di ampliare l’orario notturno, sia nei week-end, sia durante la settimana. Una novità che in noi attendono e richiedono da diverso tempo.


Commenti

Correlato:  Torino, riapre l'Hotel Principi di Piemonte: svelata la facciata dell'albergo del centro
SHARE