Home Articoli HP L’Ospedale Regina Margherita va a casa dei bimbi malati di tumore: visite,...

L’Ospedale Regina Margherita va a casa dei bimbi malati di tumore: visite, medicazioni a domicilio e riabilitazione in altri ambienti

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

L’Ospedale Regina Margherita va a casa dei bimbi malati di tumore: visite, medicazioni e prelievi a domicilio e possibilità di fare riabilitazione in ambienti diversi dall’ospedale

L’Ospedale Regina Margherita di Torino si attrezza per ottimizzare le cure dei suoi piccoli pazienti.
A partire dal prossimo mese di marzo, infatti, la struttura di piazza Polonia metterà a disposizione nuovi strumenti e personale specializzato per consentire di effettuare cure, medicazioni, prelievi e visite a domicilio. Si parla dunque di una serie di interventi che possono essere eseguiti anche al di fuori dell’ospedale.
I bambini malati di tumore potranno infatti beneficiare di questi importanti vantaggi a breve. Si partirà con dieci pazienti, che, oltre a poter usufruire dei servizi precedentemente citati, avranno anche l’opportunità di seguire il proprio processo di riabilitazione in un ambienti diverso da quello dell’Ospedale. I macchinari e il personale non saranno a disposizione solo a domicilio, ma anche in apposite e alternative strutture collegate.
In questo modo, i vantaggi saranno evidenti sia per i bambini malati, sia per la struttura in sé. La permanenza dei piccoli sarà limitata: ciò significa che ci sarà la possibilità di accogliere un maggior numero di piccoli bisognosi di cure e assistenza. Allo stesso tempo, l’esperienza di guarigione dei bimbi sarà ottimizzata, in modo tale da rendere più flessibile il periodo della cura della propria patologia.


Commenti

Correlato:  Legambiente premia le Alpi Piemontesi: ben quattro bandiere verdi, tre a Torino