Home Articoli HP Casa Fenoglio – La Fleur, il liberty nel cuore di Torino

Casa Fenoglio – La Fleur, il liberty nel cuore di Torino

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Nel quartiere Cit Turin, tra via Principi d’Acaja e corso Francia si trova Casa Fenoglio – La Fleur, uno dei gioielli liberty della città.

Lo stile liberty a Torino ha sempre avuto una notevole importanza. Soprattutto nel quartiere Cit Turin infatti si possono ammirare numerose costruzioni improntate su questo stile affascinante.

Casa Fenoglio – La Fleur, le origini

A pochi passi da piazza Statuto i torinesi possono ammirare questo palazzo di quattro piani, un vero e proprio manifesto dello stile liberty italiano.

Progettata e costruito tra il 1902 e il 1903, Casa Fenoglio – La Fleur è frutto della mente dell’ingegner Pietro Fenoglio sulla scia delle novità stilistiche che si respiravano in occasione dell’Esposizione Internazionale di Arte Decorativa Moderna del Parco del Valentino.

Il palazzo avrebbe dovuto essere lo studio del professionista, ma questi vi abitò per poco tempo per poi venderlo all’imprenditore La Fleur (a cui si deve la seconda parte di nome).

Un omaggio all’art noveau

Casa Fenoglio – La Fleur è a tutti gli effetti un monumento all’art noveau, un omaggio concreto a questa corrente artistica dei primi anni del ‘900.

Fenoglio nella progettazione rispettò con grande cura i dettami dello stile liberty francese e belga sia nelle parte interne che in quelle esterne.

Dopo l’acquisto e la ristrutturazione da parte di privati ad oggi Casa Fenoglio – La Fleur è ammirabile solamente dall’esterno.

L’impossibilità per il grande pubblico di ammirarne i locali interni, non toglie il fatto che rimanga un vero e proprio gioiello sotto gli occhi di tutti i fortunati passanti.

L’intento di Fenoglio si può dire raggiunto, Casa Fenoglio – La Fleur è davvero un manifesto dello stile liberty italiano.



Commenti

Correlato:  Politecnico, l'Anvur esalta l'eccellenza torinese a livello nazionale
SHARE