Home Articoli HP Aeroporto di Caselle, traffico calato 2,2% nel 2018: è il quattordicesimo aeroporto...

Aeroporto di Caselle, traffico calato 2,2% nel 2018: è il quattordicesimo aeroporto d’Italia

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Aeroporto di Caselle, nel 2018 oltre 4 milioni di passeggeri: flessione del 2,2% rispetto all’anno precedente, è il quattordicesimo aeroporto d’Italia

L’aeroporto di Caselle ha chiuso in maniera non troppo gloriosa il 2018. L’anno scorso, l’impianto intitolato a Sandro Pertini ha superato quota 4 milioni di utenti, ma ha visto una flessione del 2,2% di passeggeri rispetto all’anno precedente.
Precisamente, nell’anno appena concluso, sono stati 4 milioni e 85mila I passeggeri trasportati, a fronte dei 4 milioni 176mila e 556 del 2017. Un dato che rende l’idea del calo di fruitori del servizio dello scalo torinese, che mostra sintomi di peggioramento.
Si tratta del risultato delle continue flessioni del volume di passeggeri, registrate con una certa costanza nel corso di questi mesi. Il tutto ha portato a un ulteriore avvenimento poco edificante: la discesa nella classifica nazionale degli aeroporti. Lo scalo dedicato a Sandro Pertini è passato da essere tredicesimo a quattordicesimo: anche Cagliari ha fatto meglio del capoluogo piemontese.
Il 2019 non ha invita a guardare al futuro con grande ottimismo. Fly Torino,  l’associazione che da anni da vicino le vicende relative allo scalo torinese, ha recentemente lanciato un allarme, in quanto Caselle perderà, a partire dalla prossima estate, un numero impressionante di rotte.
Per la precisione, il nostro aeroporto rinuncerà a 20 tratte. In questo forte taglio sono coinvolte tantissime compagnie, anche le più popolari e utilizzate come Blue Air, Blue Panorama ed Aegean. Al momento non è possibile prenotare un volo estivo per mete come Grecia, Portogallo, Andalusia, Egitto, Polonia o mete come Alghero, Luton e Trapani.
Il tutto contare la nomina dell’amministratore delegato di SagatBarbieri, al vertice dell’aeroporto di Napoli. Un cambio che ha lasciato senza guida in un periodo storico delicatissimo per Caselle.
Ora si dovrà attendere la nomina di un successore, che dovrà arrivare in tempi ristretti se l’intenzione sarà quella di salvare la stagione estiva dell’aeroporto Sandro Pertini.
Insomma, si è chiuso un anno decisamente negativo per l’aeroporto di Caselle, che non è riuscito a proseguire con successo il suo processo di crescita. L’auspicio è quello di poter raccontare un risultato migliore per quest’anno, nonostante le prospettive non sembrano essere le più rosee.


Commenti

Correlato:  Caselle Open Mall, iniziano quest'anno i lavori per l'immenso centro commerciale nei pressi dell'aeroporto
SHARE