Home Articoli HP Da febbraio il Mercato del Pesce di Porta Palazzo rinasce: nuovi stand,...

Da febbraio il Mercato del Pesce di Porta Palazzo rinasce: nuovi stand, un ristorante e street food

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Il Mercato del Pesce di Porta Palazzo si prepara a rinascere: arrivano nuovi stand, un’area dedicata allo street food e un ristorante, lavori al via da febbraio

Il Mercato del Pesce di Porta Palazzo si prepara a rinascere.
Il grande mercato ittico di piazza della Repubblica sarà interessato da grandi opere di riqualificazione, che prenderanno il via a partire dal prossimo mese.
Come annunciato già alla fine dello scorso anno, a breve il complesso sarà oggetto di lavori per la ristrutturazione degli spazi interni e per l’apertura di nuove attività.
Nello specifico, il progetto presentato dal Consorzio composto da Coming Alimentare Srl e dalla Cortese Santo Nicola prevede la realizzazione di nove stand. Ognuno di essi avrà a disposizione una superficie di 44 metri quadrati.
I lavori di ristrutturazione prevedono la creazione di appositi spazi per un nuovo ristorante, che sorgerà insieme a un altro angolo di paradiso enogastronomico: l’area street food. Qui ci sarà spazio per una friggitoria, che proporrà cibo e delizie marine da asporto.
Il progetto dovrebbe essere sostenuto con un investimento da almeno un milione e 100mila euro. Una cifra imponente, che cambierà il volto di una parte importante della città, che da tempo attende valide soluzioni per avere nuova linfa.
I lavori, se verranno rispettate le tempistiche preventivate, avranno una durata di un anno e mezzo. Nel corso dei 18 mesi in cui si svolgeranno le operazioni dovranno dunque vedere la luce tutte queste grandi novità, per dare maggiore impulso alla rinascita del mercato ittico di Porta Palazzo. Interventi attesi a lungo, che rilanceranno l’area ovest di piazza della Repubblica.
Il primo tassello della nuova zona Porta Palazzo sta per prendere forma. Le altre opere, sia edilizie che enogastronomiche, dovranno restituire a Torino un nuovo cuore pulsante del commercio, sul quale fare affidamento per far ripartire la città.
(Foto tratta da Initalia.Virgilio)


Commenti

Correlato:  Basilica della Consolata: via le transenne, ma la riqualificazione non è finita