Home Articoli HP A Torino il robot chirurgo che non lascia cicatrici: Da Vinci Single...

A Torino il robot chirurgo che non lascia cicatrici: Da Vinci Single Port testato in Italia a Candiolo

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

A Torino il robot chirurgo che non lascia cicatrici: Da Vinci Single Port testato in Italia all’IRCCS di Candiolo

Sarà testato a Torino il robot chirurgo che non lascia cicatrici.
Il Da Vinci Single Port arriverà eccezionalmente in Italia a Candiolo, per essere introdotto allIRCCS della cittadina della provincia.
Si tratta dell’ultima innovazione della famiglia dei robot Da Vinci, che, per ora, mette a disposizione il Da Vinci XI come massimo suo esemplare di modernità ed efficienza.
Parliamo di un macchinario altamente sofisticato, che dispone di un terminale miniaturizzato a bracci flessibili. Questi ultimi sono talmente piccoli da risultare grandi quanto un tubetto rigido di dentifricio.
 
Nello specifico, Da Vinci Single Port sarà impiegato per effettuare interventi di tiroide e paratiroidi. La tecnica mini-invasiva utilizzata per l’intervento permette di evitare la realizzazione di cicatrici. Un dettaglio che può incidere negativamente sull’aspetto estetico dei pazienti operati, vista l’esposizione della parte del corpo operata.
 
I dettagli di questo nuovo robot saranno illustrati in occasione di “Better Than Live“, il convegno internazionale che avrà luogo proprio a Candiolo la prossima settimana, da lunedì 28 a mercoledì 30 gennaio. A questa kermesse prenderanno parte 150 chirurghi da tutto il mondo, che seguiranno e si cimenteranno in sedici interventi riprodotti in 3D su grande schermo.
Solo successivamente, nella seconda metà del 2019, questo macchinario sarà effettivamente diffuso nelle strutture ospedaliere. Per la sua uscita sul mercato occorrerà attendere una serie di presentazioni e test. Quello italiano sarà a Candiolo: un grande onore per la sanità torinese.
(Foto tratta da Freepik)


Commenti

Correlato:  In arrivo nuove zone 30 a Torino: il progetto interesserà diverse zone della città
SHARE