Home Articoli HP Il palazzo dei pipistrelli, la curiosa casa di San Salvario

Il palazzo dei pipistrelli, la curiosa casa di San Salvario

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

In via Madama Cristina 19, nel cuore del quartiere San Salvario, si trova una casa davvero particolare.

Due enormi pipistrelli di pietra infatti sono posti sotto ai balconi del terzo piano e hanno fatto guadagnare al caseggiato il soprannome di palazzo dei pipistrelli.

Palazzo dei pipistrelli, la storia

Torino è sempre stata una città ricca di misteri e di curiosità.

Palazzi e grate dotati di occhi, costruzioni, parchi e chiese con significati esoterici, nonché racconti noir e inquietanti che ancora oggi tengono cittadini e turisti col fiato sospeso.

Il palazzo dei pipistrelli si inserisce in questa cornice di curiosità avvolte da un pizzico di mistero.

La storia vuole che il proprietario del palazzo sito tra via Madama Cristina e via Silvio Pellico nel 1876 abbia svolto dei lavori di ampliamento dell’immobile.

Per destare curiosità nei passanti e (diciamocelo), anche una certa inquietudine, fece costruire i due grandi volatili alati sotto ai balconi dell’ultimo piano che si affacciavano su entrambe le vie.

Torino e il suo stile senza tempo

La presenza dei pipistrelli sulla casa di via Madama angolo via Pellico, non costituisce l’unica bizzarria della città di Torino.

Come detto in precedenza le curiosità, le storie e i particolari storici affascinanti si celano quasi in ogni via della nostra città.

Il palazzo dei pipistrelli di San Salvario, decorato con un fine stile gotico in linea con il resto del quartiere e di buona parte della città, da più di cent’anni desta una certa perplessità negli occhi dei passanti.

Se l’obiettivo del padrone di casa, all’epoca, era quello di stupire, possiamo affermare che ci sia riuscito e continui tutt’ora.

Passando sotto ai balconi della casa di via Madama non potremo fare a meno che sentirci osservati, da volatili di pietra che sembrano pronti a spiccare il volo e a difendere il loro palazzo, per l’eternità.



Commenti

Correlato:  Ikea assume a Torino: posizioni aperte per la sede di Collegno
SHARE