Home Articoli HP Cala ancora la popolazione di Torino: meno di 880mila residenti in città,...

Cala ancora la popolazione di Torino: meno di 880mila residenti in città, aumentano stranieri

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Ennesimo calo della popolazione di Torino: il capoluogo piemontese si scopre più piccolo, diminuiscono gli italiani e aumentano gli stranieri

Il calo della popolazione di Torino è ormai una consuetudine da anni. I numeri relativi ai residenti nel capoluogo  piemontese dimostrano come la nostra città sia in costante fase di spopolamento.
A testimoniarlo sono i dati del registro dell’Anagrafe, che illustrano un quadro della situazione abbastanza emblematico. Ancora una volta, come avviene ormai da sei anni a questa parte, gli abitanti di Torino scendono sotto quota 900 mila unità e sono nuovamente in contrazione. Per la precisione,  i residenti alla fine del 2018 sono poco più di 879mila, circa 5mila in meno rispetto all’anno precedente.
In questo contesto sono gli italiani a venire sempre meno, mentre il numero degli stranieri è in aumento. Questi ultimi hanno visto un aumento di 716 unità: uno scarto lieve, ma che rappresenta una controtendenza rispetto agli ultimi anni. Dal 2012, infatti, i residenti nati fuori dall’Italia sono stati generalmente in diminuzione, mentre nel 2018 sono stati saliti di numero.
Tra le varie cause alla base di questo trend negativo (ormai sempre più consolidato)  troviamo sicuramente una crisi mentre tutti. Sono ovviamente in maggior misura i giovani a decidere di abbandonare la città, cerca di opportunità lavorative più concrete e di maggiore stabilità economica. Ma non di parla solo di ragioni economiche. La città è sempre più vecchia e il saldo tra i tassi di natalità e mortalità è in negativo. I nuovi nati sono stati poco più di 6mila e 600, mentre i morti sono stati oltre 10mila. Una predisposizione all’invecchiamento che non sembra proprio potersi invertire.
Va comunque precisato che i dati presi in considerazione non tengono conto degli studenti fuori sede. Questi ultimi, in costante aumento in città, farebbero alzare il numero dei presenti in pianta stabile in città fino alla soglia delle 900mila unità.
Il quadro della situazione mette comunque in luce la tendenza dei residenti a scegliere altre città per il proprio futuro.


Commenti

Correlato:  Torino, mezzi pubblici gratuiti per le future mamme?
SHARE