Home Articoli HP Il bagnet ross, il ketchup alla piemontese famoso come salsa Rubra

Il bagnet ross, il ketchup alla piemontese famoso come salsa Rubra

SHARE
Tempo di lettura: 2 minuti

Il bagnet ross, il ketchup alla piemontese famoso nel mondo come salsa Rubra

Il Piemonte è patria di salse e, oltre al celeberrimo bagnet verd, troviamo il bagnet ross.
Si tratta di una sorta di ketchup alla piemontese fatto con pomodori, aglio, peperoncino, cipolle, aceto, zucchero e olio d’oliva.
Viene utilizzata per accompagnare bolliti, arrosti, tomini, acciughe e secondi piatti.
Questa salsa è conosciuta anche con il nome di Rubra. Il prodotto è nato dalla famiglia Cirio.
La salsa Rubra viene messa in commercio nella seconda metà dell’Ottocento, ma raggiunse il massimo successo nel periodo fascista. Le casalinghe dell’epoca lo utilizzavano come condimento economico.
Per scegliete il nome di questa saporita salsa, Cirio istituì un concorso che decreto vincitore il termine “rubra”, che significa appunto rosso e che deriva dal pomodoro.
L’azienda venne fondato nel 1856 a Torino dal ventenne astigiano Francesco Cirio.
All’età di 14 anni, Francesco iniziò a lavorare al mercato ortofrutticolo di Porta Palazzo. Qui intuì subito l’importanza di avviare un commercio di frutta e ortaggio verso le città transalpine e britanniche. Questa idea lo portò a diventare il più importante esportatore agricolo del Piemonte.
La vera svolta arrivò nel 1867 quando Cirio presentò i suoi primi prodotti alla Grande Esposizione Universale di Parigi dove ricevette importanti riconoscimenti. Da quel momento Cirio cominciò ad esportare i suoi prodotti in tutto il mondo.

Ricetta

Per preparare un bagnet ross fatto in casa, occorrono: 1 kg di pomodori maturi, 1 peperone dolce, 1 cipolla grande, 2 carote, 2 coste di sedano, 1 bicchiere di olio extravergine d’oliva e un cucchiaio di aceto di vino.
Gli aromi da aggiungere sono: 2 spicchi d’aglio, sale, pepe, peperoncino, salvia, prezzemolo, basilico, alloro, un po’ di senape in polvere e un po’ di cannella in polvere.

Procedimento

Vediamo come si prepara questa gustosa salsa.
Innanzitutto, facciamo bollire i pomodori in poca acqua salata. Dopo circa 30 minuti, togliamoli dall’acqua, eliminiamo le bucce e passiamoli al passaverdure o al setaccio.
Prendiamo una casseruola e versiamo il sugo ottenuto aggiungendo i peperoni tagliati a pezzi, la cipolla, le carote, il sedano, l’aglio e gli altri aromi. Copriamo con un coperchio e facciamo cuocere a fuoco lento per circa due ore.
Trascorso il tempo necessario, spegniamo il fuoco e setacciamo nuovamente la salsa. Se risulta troppo liquida, si può rimettere alcuni minuti sul fuoco per farla addensare.
Una volta raffreddata, aggiustiamola di sale e di pepe e uniamo l’olio, l’aceto, la senape e la cannella.
Infine, per conservare la salsa, versiamola in barattoli di vetro sterilizzati e conserviamoli in un luogo fresco e asciutto.
(Foto tratta da www.gea.com)


Commenti

Correlato:  Una speciale proposta di matrimonio al raduno dei Babbi Natale del Regina Margherita