Home Articoli HP A Torino il sole sorge a… Superga: spettacolo senza pari per Rousseau...

A Torino il sole sorge a… Superga: spettacolo senza pari per Rousseau e De Amicis, il racconto della nostra House Hunter

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

A Torino il sole sorge a Superga: per Rousseau lo spettacolo più bello per qualsiasi occhio umano, per De Amicis una meraviglia senza pari, ce ne parla la nostra House Hunter Laura Polesinanti

Torino il primo sole del mattino fa capolino dalla collina di Superga. Quasi dietro alla Basilica in estate, più distante da questa in inverno.

Superga, in piemontese Soperga, è uno dei colli più alti di Torino, dopo il Colle della Maddalena e il Bric della Croce.

Chi ha la fortuna di vivere in una casa con vista Superga, ogni mattina riceve il buongiorno da scenari suggestivi.

Sapere dove sorge il sole è molto utile per conoscere l’esposizione di una casa. La luminosità è un fattore a volte decisivo nella scelta della propria dimora.

C’è chi ama avere la cucina inondata di luce al mattino; chi invece vuole le camere illuminate dalla luce del sole fino a sera.

Non tutti, poi, prediligono il sole diretto perché fa scolorire divani e tappeti! Per i più esigenti  la filosofia del Feng Shui suggerisce il migliore orientamento per ciascun ambiente della casa.

In ogni caso, per sapere che giro fa il sole e in che momento del giorno entrerà dalle nostre finestre, basta  localizzarsi rispetto a Superga.

Correlato:  Torino,domani i musei saranno aperti gratis per la prima domenica del mese

Se da un lato puntare Superga ci consente di individuare l’Est, dall’altro, una volta sul colle, il panorama è mozzafiato. Jean-Jacques Rousseau nel 1728 lo ha definito “il più bello spettacolo che possa colpire l’occhio umano”. Edmondo De Amicis, invece, ha scritto “Il panorama del colle di Superga è più grande e più bello della sua fama”.

Orientarsi a Torino è facile, anche senza Google Maps. Se invece di guardare in basso sul telefono ci guardiamo intorno, troviamo diversi riferimenti. La Mole antonelliana, discreta ma sempre a portata d’occhio, ci indirizza verso piazza Vittorio Veneto. La mongolfiera bianca, spesso levata in cielo, ci indica il Balon e Porta Palazzo. I grattacieli che interrompono lo skyline, quello della Regione e quello Intesa San Paolo, localizzano due zone precise: il Lingotto uno e la stazione di Porta Susa l’altro.

Torino è bella e facile!

 

A cura di Laura Polesinanti, House Hunter ed intermediaria immobiliare



Commenti