Home Articoli HP Ospedale Regina Margherita di Torino, ricostruito esofago a bimba: ora può mangiare...

Ospedale Regina Margherita di Torino, ricostruito esofago a bimba: ora può mangiare da sola

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Ospedale Regina Margherita di Torino, ricostruito esofago a bimba: ora può mangiare autonomamente dopo tre anni

Operazione quasi miracolosa all’ospedale Regina Margherita di Torino: è stato ricostruito l’esofago di una bambina, che ora può mangiare da sola dopo tre anni.
La piccola paziente ha 3 anni. Sfortunatamente è nata con una malformazione congenita, l’Atresia esofagea di tipo I. Questa patologia determina la mancanza di un tratto di esofago. In queste condizioni, I bambini non possono alimentarsi.
La piccola è stata dunque portata a Milano per sottoporsi a un intervento, che però ha causato un ulteriore peggioramento delle sue condizioni (con un restringimento cicatriziale della zona). L’operazione ha fatto sì almeno che la piccola potesse essere alimentata in maniera alternativa.
Dopo l’intervento a Milano, la bambina è stata portata al Regina Margherita, dove è stata nutrita prima grazie ad un sondino e, in seguito, grazie a una cannula inserita in una grossa vena.
La bimba, però, seguita da una famiglia affidataria per proseguire le proprie cure (la famiglia d’origine ha dovuto seguire un’altra figlia malata in Francia), è riuscita a tornare a un’alimentazione normale grazie alla Chirurgia pediatrica del Regina Margherita e ad alcuni specialisti delle Molinette e della Chirurgia Universitaria. I chirurghi sono infatti riusciti nel difficile compito di asportare il tratto cicatriziale ed a ricostruire un normale esofago, facendo ricorso esclusivamente al tessuto esofageo.
L’operazione è tecnicamente riuscita e, dopo tre anni di vita, la bimba ora ha iniziato a mangiare in maniera del tutto autonoma.


Commenti

Correlato:  Arrivano i pianoforti negli ospedali di Rivoli e Pinerolo: musica e svago per i pazienti
SHARE