Home Articoli HP Blocco del traffico a Torino e provincia, stop anche per i diesel...

Blocco del traffico a Torino e provincia, stop anche per i diesel euro 5

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Blocco del traffico a Torino e provincia, da domani fermi i diesel euro 5: registrato un livello di inquinamento superiore al limite consentito, prossimi aggiornamenti con le rilevazioni di giovedì 10

È stato confermato il blocco del traffico a Torino e provincia.
Il capoluogo piemontese, insieme a numerosi comuni dell’area della provincia, fermerà anche tutti i veicoli diesel fino alla categoria euro 5.
Il provvedimento avrà validità dalle ore 08:00 alle 19:00 per i veicoli che trasportano persone e dalle ore 08:30 alle 14:00 16:00 alle 19:00 per i veicoli adibiti al trasporto di merci. Fermi anche i diesel euro 1, 2, 3 e 4 e i benzina euro 1 (con gli stessi orari) e i mezzi a benzina, diesel, gpl e metano, ciclomotori e motocicli con classe emissiva euro 0 dalle 00:00 alle 24:00.
La disposizione è stata determinata dallo sforamento dei limiti di Pm10. Come sempre, i dispositivi di Arpa Piemonte hanno rilevato valori di polveri sottili superiori a 50 microgrammi al metro cubo. Una situazione che ha decretato la necessità di imporre nuovi blocchi, che un anno fa sono stati all’ordine del giorno, soprattutto nella stagione invernale.
Migliaia di veicoli circolanti quotidianamente a Torino saranno dunque costretti a restare fermi. L’ordinanza non riguarda però solo il capoluogo. Aderiscono al blocco anche i comuni di Beinasco, Borgaro Torinese, Collegno, Grugliasco, Moncalieri, Nichelino, Orbassano, Rivoli, San Mauro Torinese, Settimo Torinese, Venaria, Alpignano, Caselle Torinese, Chivasso, Druento, Ivrea, Leinì, Mappano, Pianezza, Volpiano, Carmagnola, Chieri, Cambiano, Candiolo, Carignano, La Loggia, Rivalta di Torino, Santena, Trofarello e Vinovo.
Le precipitazioni non sembrano proprio voler arrivare: sembra dunque sempre più probabile che i blocchi vengano prolungati a oltranza. Si attendono aggiornamenti con le rilevazioni di giovedì 10 gennaio.


Commenti

Correlato:  Università, il Politecnico di Torino registra l'ennesima crescita degli iscritti
SHARE