Home Articoli HP Torino, le autostrade più care per Savona, Valle d’Aosta e Bardonecchia da...

Torino, le autostrade più care per Savona, Valle d’Aosta e Bardonecchia da quest’anno

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Torino, le autostrade più care per Savona, Valle d’Aosta e Bardonecchia da quest’anno: rincaro maggiore sulla A32

Torino, le autostrade sono state soggette ad un aumento, scattato a partire dal 1 gennaio 2019.
Non tutte, ma alcune tratte, anche molto trafficate, sono state oggetto di revisione dal punto di vista delle tariffe. L’esempio più lampante è quello della A32, l’autostrada della neve. La Torino-Bardonecchia, infatti, ha subito un aumento sul costo del servizio del 7%. Una differenza abbastanza evidente, concordata dalla Sitaf (società che gestisce il tratto) e il Governo.
In aumento anche il costo per beneficiare del tratto più salate del 6,32% anche sul tratto della A5 tra Aosta e il Traforo del Monte Bianco. Uno scarto abbastanza notevole, soprattutto per un punto sempre molto utilizzato dagli automobilisti in qualsiasi periodo dell’anno.
Un altro aumento, di portata inferiore, è stato registrato per la Torino-Savona, che ha visto uno scatto del +2,2% dal 2019.
Le differenze dei costi dei pedaggi autostradali torinesi rispetto al 2018 sono abbastanza marcate, soprattutto se si pensa che il governo ha annunciato lo stop agli aumenti per il 90% delle autostrade italiane.
Una brutta notizia per i numerosi fruitori del servizio autostradale, che si ritrovano a contribuire maggiormente rispetto allo scorso anno. L’auspicio è che i soldi incassati vengano utilizzati per garantire la sicurezza di chi viaggia. Il caso principale di riferimento è quello della A5, a Quincinetto, dove pochi mesi fa sono stati segnalati pericoli non indifferenti per l’incolumità dei viaggiatori.


Commenti

Correlato:  L'inquinamento della Pianura Padana a livelli record: è una delle aree più inquinate d'Europa
SHARE