Home Articoli HP La crisi e lo shopping online mietono un’altra vittima: a Torino chiude...

La crisi e lo shopping online mietono un’altra vittima: a Torino chiude la libreria Pianeta Fantasia

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Amazon e la crisi economica mettono ko un’altra attività: a Torino chiude la libreria Pianeta Fantasia

Un’altra importante realtà abbandona la città: a Torino chiude la libreria Pianeta Fantasia.
La crisi economica non accenna ad allentare la presa e, come già successo per innumerevoli attività, Torino chiude un’altra libreria. Inoltre, la concorrenza spietata di Amazon non lascia scampo a nessuno.
La libreria Pianeta Fantasia di via Madama Cristina, 11, nel cuore di San Salvario, ha aperto i battenti nel 1991, ben 27 anni fa.
Questa libreria non è la classica libreria che vende best seller oltre a migliaia di titoli per i tutti i gusti. Qui ci sono libri nuovi e meno nuovi, libri un po’ datati, ma che hanno ancora tanto da raccontare.
Tra i titoli sugli scaffali della libreria Pianeta Fantasia è possibile trovare la “Divina Commedia” illustrata da William Blake, le poesie di Aldous Huxley, i libri Tascher in offerta speciale, le storie disegnato da Antonio Rubino per il Corriere dei Piccoli, l’edizione natalizia delle canzoni di Mina con disco e fumetto e le locandine dei grandi film che hanno fatto la storia del cinema.
La peculiarità dei volumi presenti in questa libreria sono i cartellini attaccati ai libri. Infatti, il libraio, per trovare il cliente giusto, ha chiosato la sua collezione con dei cartellini, proprio per catturare l’interesse dei clienti. Ad esempio, il cartellino della Divina Commedia illustrata da William Blake, recita “Bellissima”.
A primo impatto può sembrare che in questa libreria regni il caos, ma è un caos che segue il preciso ordine dell’immaginazione.
In vista dell’imminente chiusura, il libraio ha messo in vendita tutti i libri a prezzo stracciato, nonostante fossero già in vendita a prezzi ragionevoli.
Dunque, a Torino chiude la libreria Pianeta Fantasia, ma i suoi libri continueranno a raccontare le loro storie.
(Foto tratta da Properties & Life)


Commenti

Correlato:  Ospedale Mauriziano di Torino, donna salvata da tumore al fegato senza l'apertura dell'addome