Home Animali Botti di Capodanno, a Torino parte la campagna del Comune per proteggere...

Botti di Capodanno, a Torino parte la campagna del Comune per proteggere gli animali

SHARE
Botti di Capodanno, a Torino parte la campagna del Comune per proteggere gli animali
Botti di Capodanno, a Torino parte la campagna del Comune per proteggere gli animali
Tempo di lettura: 1 minuto

Botti di Capodanno, a Torino parte la campagna comunale in difesa degli animali

Come tutti gli anni, la questione dei botti di Capodanno, a Torino, come in tutta Italia, rappresenta motivo di dibattito tra gli animalisti e gli amanti dei botti.
Per noi esseri umani, il Capodanno è un’occasione per fare festa, per accogliere il nuovo anno che arriva, ma per i nostri amici a quattro zampe, la notte di San Silvestro potrebbe trasformarsi in un incubo.
Innanzitutto, è bene ricordare che il regolamento comunale per la tutela degli animali vieta l’uso di botti proprio per proteggere i nostri amici a quattro zampe.
Lo scorso mercoledì 19 dicembre è partita la campagna della Città di Torino per sensibilizzare i cittadini ad osservare comportamenti corretti al fine di tutelare il benessere degli animali.
Il manifesto della campagna contiene un’immagine raffigurante un cane dallo sguardo impaurito con dietro lo slogan “I botti spaventano gli animali”.
La scelta dell’immagine ha lo scopo di far riflettere le persone che incroceranno lo sguardo di questo cagnolino spaventato.
La campagna prevede la diffusione di 820 manifesti con dimensioni 140×200. Inoltre, verranno distribuite 5mila cartoline e 500 locandine in tutti i punti informativi e nelle biblioteche della città.
Il messaggio di questa campagna del Comune arriverà anche sui mezzi Gtt con 1000 locandine più piccole, mentre 200 biciclette di ToBike verranno “griffate” con l’immagine della campagna. Anche la facciata di Palazzo Civico esporrà un banner della campagna fino a giovedì 27 dicembre.
Per tutte le indicazioni su come proteggere i propri animali da botti e fuochi, è possibile consultare il sito www.comune.torino.it/tutelaanimali 


Commenti

Correlato:  Animali, in Piemonte la prima casa di riposo per cani vecchi o disabili