Home Articoli HP Al via i lavori per le modifiche di piazza Arbarello: spazio all’area...

Al via i lavori per le modifiche di piazza Arbarello: spazio all’area pedonale, addio a numerosi parcheggi

SHARE
Al via i lavori per le modifiche di piazza Arbarello: spazio all'area pedonale, addio a numerosi parcheggi
Al via i lavori per le modifiche di piazza Arbarello: spazio all'area pedonale, addio a numerosi parcheggi
Tempo di lettura: 1 minuto

Al via i lavori per le modifiche di piazza Arbarello: spazio all’area pedonale, addio a numerosi parcheggi

Partono i lavori per le modifiche a piazza Arbarello
L’area sarà interessata dalle operazioni riguardanti il progetto di valorizzazione del centro cittadino, relativamente a piazza Arbarello e corso Siccardi. Si tratta di una iniziativa congiunta di Compagnia di San Paolo, Reale Foundation e Città di Torino.
Con un investimento di un milione di euro, la zona subirà diversi cambiamenti. Come anticipato in precedenza, la piazza diventerà pedonale e perderà numerosi posti auto.
Gli spazi non saranno inaccessibili ai veicoli, che potranno ovviamente circolare per percorrere le vie limitrofe. Saranno invece eliminati i 100 posti auto che, fino a oggi, la piazza ha messo a disposizione.
Uno snodo cruciale, che permette a numerosi frequentatori del centro e ai lavoratori di negozi e uffici di trovare posto nelle vicinanze di via Garibaldi. Non solo: quello di piazza Arbarello è un punto strategico per lasciare il proprio mezzo, vista la scarsa disponibilità di parcheggi in centro (per l’ovvio sovraffollamento). Occorre precisare però che, dei 100 posti, 30 saranno “salvati”, restringendo la carreggiata di
corso Siccardi e realizzando stalli in linea.
Le modifiche erano già state preventivate nel 2014. La riqualificazione della piazza è uno dei punti fondamentali del progetto di realizzazione del nuovo collegio Carlo Alberto, che trova posto all’interno dell’ex sede della Facoltà di Economia.
Gli obiettivi di questi interventi sono il miglioramento estetico del contesto architettonico e storico, di un punto della città ricco di storia e trazione tradizione, e la garanzia di una migliore fruibilità per i passanti e i frequentatori della zona. Questi ultimi, però, dovranno fare i conti con la minore disponibilità di parcheggi
Dunque, per esigenze come l’arrivo sul posto di lavoro, per giungere presso un esercizio commerciale o per una semplice passeggiata, occorrerà reperire un posto nelle vie limitrofe.
Nel progetto studiato è prevista anche la realizzazione di un collegamento tra la passeggiata pedonale e il percorso ciclabile lungo corso Galileo Ferraris con l’asse di via Garibaldi. Una serie di migliorie supplementari che contribuiranno a rendere maggiormente accessibile la piazza.


Commenti

Correlato:  Torna a Torino Manualmente: a Lingotto Fiere la XIX edizione del Salone della Creatività
SHARE