Home Articoli HP Otto ponti sul Po sono a rischio, a Torino 76 milioni di...

Otto ponti sul Po sono a rischio, a Torino 76 milioni di euro per ripararli o ricostruirli

SHARE
Otto ponti sul Po sono a rischio, a Torino 76 milioni di euro per ripararli o ricostruirli
Otto ponti sul Po sono a rischio, a Torino 76 milioni di euro per ripararli o ricostruirli
Tempo di lettura: 1 minuto

Otto ponti sul Po sono a rischio, a Torino arrivano 76 milioni di euro per ripararli o ricostruirli

Numerosi ponti sul Po sono a rischio, sia nella nostra regione, sia lungo tutto il percorso seguito dal corso d’acqua.
Una notizia che non rappresenta una vera novità, poiché che sono anni che numerose strutture necessitano di interventi di manutenzione e di assestamento.
Dopo il caso del Ponte Morandi di Genova, il cui crollo ha provocato una vera e propria catastrofe, l’attenzione delle istituzioni si è inevitabilmente focalizzata sui ponti. Così, il Governo ha iniziato a stanziare e distribuire fondi per fare fronte alle situazioni più complicate ed evitare che simili episodi possano ripetersi.
Solo nella provincia di Torino, i ponti sul Po a rischio sono otto. Per mettere in sicurezza questi viadotti sono in arrivo ben 76 milioni di euro, che saranno impiegati per gli interventi di restauro e, in alcuni casi, di sostituzione, di ponti sparsi in tutta la provincia. Parliamo nello specifico, dei ponti di Carignano, Carmagnola, Pancalieri, Chivasso, San Sebastiano Po, Settimo – Castiglione, San Raffaele Cimena – Settimo e Verrua Savoia.
In particolare, gli interventi più massicci saranno condotti sui ponti di Carignano (17 milioni di euro), Carmagnola (30 milioni di euro) e Settimo – Castiglione (15 milioni di euro).
Insomma, una serie di importanti opere per dare maggiore sicurezza a tutti coloro che percorrono questi tratti di strada. Un insieme di operazioni necessarie per garantire agli automobilisti di muoversi in tutta tranquillità.


Commenti

Correlato:  Meteo Torino: settimana tra sole e deboli piogge
SHARE