Home Animali Ucciso a fucilate il capriolo di Villar Dora, adottato dai residenti del...

Ucciso a fucilate il capriolo di Villar Dora, adottato dai residenti del paese in provincia di Torino

2451
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Ucciso il capriolo di Villar Dora, divenuto una mascotte in provincia di Torino: l’animale è stato freddato con colpi di fucile

Il capriolo di Villar Dora, noto nel paese in provincia di Torino per essere divenuto una vera e propria mascotte, è stato ucciso a fucilate.
L’animale, rimasto selvatico, circolava in giro per la borgata e si intratteneva con gli abitanti della zona, entrando anche nei giardini delle abitazioni. Un animale pacifico, che, nel corso di questi mesi, si era guadagnato la simpatia dei residenti, che lo avevano praticamente adottato collettivamente.
La denuncia di uno degli abitanti del paese, però, ha portato alla luce una triste realtà. Il capriolo è stato rinvenuto dissanguato, ucciso a colpi di fucile. Un gesto vile, del quale si è macchiato un soggetto ancora ignoto.
La denuncia su Facebook del residente ha fatto scattare l’allarme e ora saranno avviate le indagini per risalire al responsabile dell’accaduto.
Una tragedia che ha scosso tutti coloro che si erano affezionati a questo bellissimo esemplare di capriolo, al quale non è bastata la tendenza a non farsi avvicinare da uomini.
Un atto disgustoso, per il quale l’autore dovrà rispondere e pagare, per l’inciviltà e la crudeltà che hanno portato a un simile gesto di vigliaccheria.


Commenti

Correlato:  Automotoretrò, a Lingotto il consueto appuntamento con la storia dell'auto
SHARE