Home Articoli HP In arrivo sei nuove aree pedonali a Torino: due anni per i...

In arrivo sei nuove aree pedonali a Torino: due anni per i lavori

1532
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

In Comune si lavora alla realizzazione di sei nuove aree pedonali a Torino

Sono in arrivo sei nuove aree pedonali a Torino.
Dopo il successo della pedonalizzazione di via Monferrato, il Comune ha in programma la realizzazione di nuove e isole e vie pedonali.
Le novità interesseranno un po’ tutte le circoscrizioni della città.
Nel quartiere Vanchiglia si inizierà a lavorare sulla pedonalizzazione di parte di largo Montebello e di un tratto di via Sant’Ottavio.
Questo restyling cittadino riguarderà anche la trafficatissima piazza Carducci. L’iter per rendere pedonali le esedre della piazza continua. In occasione della settimana della mobilità sostenibile in programma per il prossimo settembre, si è anche l’ultimo incontro per richiamare l’attenzione dei residenti verso i vantaggi di una piazza senza auto. Dopo aver pedonalizzato l’area, si procederà all’organizzazione di un laboratorio con la collaborazione della Fondazione per l’architettura per scegliere con i cittadini come arredarla al meglio. Saranno settanta i parcheggi eliminati.
Dopo la realizzazione di queste due aree, sarà il turno di piazza Arbarello, che si prepara a un vera e propria rivoluzione, di cui avevamo parlato pochi giorni fa. A finanziare il tutto provvederà la Compagnia di San Paolo.
In Circoscrizione 3, invece, si punta su via Di Nanni che ad oggi è un’area pedonale “finta”, ma si sta lavorando a renderla tale e frequentata come un tempo.
Novità anche in Borgo Campidoglio che dai primi mesi del 2019 vedrà diventare off limits alle auto l’area che comprende l’area tra via Balmevia Cibrariocorso Svizzera e corso Tassoni. Qui saranno pedonalizzate le vie interne tra via Balme, corso Svizzera, via Cibrario e via Netro, caratterizzate dalla sosta selvaggia, nonostante la presenza di numerosi divieti.
Si sta lavorando anche ad un progetto che interesserà San Donato. In particolare, saranno effettuati interventi tra corso Regina Margherita, corso Umbria e la Dora. In questo perimetro ci saranno cambiamenti radicali per quanto riguarda la viabilità.
Grande importanza hanno anche i progetti delle Zone 30, che arriveranno in Vanchiglia e nel quartiere San Donato.
L’introduzione di queste nuove aree pedonali comporterà  ovviamente, anche delle modifiche della viabilità.
Dunque, il Comune sta lavorando a diversi progetti di restyling urbano che nei prossimi mesi porterà alla realizzazione di sei nuove aree pedonali a Torino. Progetti che partiranno nel 2019 e che saranno conclusi entro la fine del 2020.


Commenti

Correlato:  Torino e le storie d'amore celebri della città!
SHARE