Home Articoli HP Chiude a Torino la fabbrica dei caffè Hag e Splendid: licenziati 54...

Chiude a Torino la fabbrica dei caffè Hag e Splendid: licenziati 54 dipendenti, produzione all’estero

2363
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

La fabbrica del caffè Hag e Splendid abbandona Torino, licenziati 54 dipendenti: chiuso lo stabilimento di Andezeno, produzione spostata negli altri stabilimenti europei

 

La fabbrica del caffè Hag e Splendid abbandona Torino.

 

Lo stabilimento di Andezeno, che era attivo nella produzione per i due grandi marchi del caffè Hag e Splendid, chiude i battenti e abbandona non soltanto il capoluogo piemontese, ma tutta l’Italia. Quello della nostra città, infatti, è l’unico sito produttivo presente sul territorio nazionale. La sua chiusura rappresenta un duro colpo, in quanto la produzione verrà trasferita negli altri stabilimenti sparsi per l’Europa.

 

L’improvvisa decisione di chiudere lo stabilimento ha messo in una seria situazione di difficoltà tutti i dipendenti. A causa di questa manovra, saranno ben 54 i lavoratori che saranno lasciati a casa. Un dramma occupazionale, per il quale i sindacati si stanno battendo. Le sigle coinvolte hanno infatti richiesto il ritiro immediato della procedura di chiusura dello stabilimento.

Negli scorsi mesi sono state avviate contrattazioni per evitare la definitiva chiusura dello stabilimento. Nonostante i contatti tra i rappresentanti delle sigle sindacali e i vertici aziendali, la decisione non è stata rivista. Un altro triste episodio di delocalizzazione, che riguarda le fabbriche della nostra città (e italiane in generale).

A poco serve il tentativo di tamponare la situazione dell’azienda, che ha proposto, oltre a una buonuscita, la possibilità di spostarsi nelle altre sedi del gruppo Jde. I lavoratori possono scegliere tra i due posti liberi a Milano, i due in Spagna a Mollet del Vallès e i 19 in Francia a Andrezieux. Occorrerà vedere quanti accetteranno e se ci sarà spazio per tutte le richieste.



Commenti

Correlato:  Torna la Nuit Royale alla Reggia di Venaria: balli, divertimento ed eleganza a corte
SHARE