Home Articoli HP Il bordello delle bambole robot di Torino riapre in un albergo: risolti...

Il bordello delle bambole robot di Torino riapre in un albergo: risolti i problemi, showroom nella vecchia sede

1036
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Il bordello delle bambole robot di Torino riapre: l’attività di sposterà in un albergo

Il bordello delle bambole robot di Torino riapre.
I controlli dei vigili avevano determinato la chiusura per il mancato rispetto delle normative riguardanti il regime di attività. Per questo locale, infatti, bisognava indicare anche la funzione di affittacamere. Una condizione, questa che aveva spinto la Polizia Municipale a disporre lo stop alla tanto chiacchierata attività del marchio LumiDolls.
Dopo aver risolto i problemi legali e burocratici, il bordello con le prostitute in lattice si appresta a riaprire i battenti. Sarà spostato dagli spazi del cortile di Mirafiori e sarà allestito da un’altra parte. La nuova sede sarà verosimilmente un albergo, anche se non è ancora stata specificata la precisa ubicazione. Al contrario, la vecchia sede, sita in un interno di via Onorato Vigliani, sarà trasformata in uno showroom per i clienti.
LumiDolls aveva già risolto le irregolarità con un incontro in Comune, con il quale era stato anche sottolineato che non erano stati ravvisati da segnalare problemi di igiene (dei quali si poteva sospettare una volta effettuati i controlli).
Sale dunque l’attesa per i numerosi clienti di questo servizio molto particolare, che intendono prenotare immediatamente per scoprire anche la nuova ubicazione dell’attività, per ora mantenuta top secret.


Commenti

Correlato:  FCA, Magneti Marelli praticamente ceduta agli americani: il gruppo perde un pezzo importantissimo
SHARE