Home Articoli HP Nasce “Nuvoletta”, la nuova sala d’aspetto dell’Ospedale Regina Margherita di Torino

Nasce “Nuvoletta”, la nuova sala d’aspetto dell’Ospedale Regina Margherita di Torino

468
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Nasce “Nuvoletta”, la nuova sala d’aspetto del servizio otorinolaringoiatria dell’Ospedale Regina Margherita di Torino: un ambiente accogliente e colorato

Nasce “Nuvoletta“, la nuova e bellissima sala d’aspetto del servizio otorinolaringoiatria dell‘Ospedale Regina Margherita di Torino.

Si tratta di un nuovo e accogliente ambiente, caratterizzato da tanti colori, che rientra nel progetto dell’umanizzazione degli ambienti ospedalieri. Una tendenza sempre più marcata, che mira al miglioramento della qualità dell’approccio agli esami diagnostici dei pazienti più piccoli e dell’interazione tra personale medico e parenti. Il contatto, in questo modo, avviene in un contesto differente.

 

Il fundraising e la progettazione di questa iniziativa sono stati seguiti dal Progetto Pinocchio, il quale, ogni anno, dona un progetto di riqualificazione a misura di bambino per l’Ospedale Regina Margherita. Nobili gesti che migliorano una struttura ospedaliera nel cuore di tutti i torinesi.

 

Il sostegno economico a questa iniziativa è stato fornito dall’Inner Wheel Torino e dall’Inner Wheel Santhià Crescentino. Per quanto riguarda il supporto nelle operazioni, occorre ringraziare l’azienda Mottura Serrature di Sicurezza Spa  e il gruppo Sikkens spa. Quest’ultimo ha infatti fornito una pittura speciale, studiata appositamente per gli ospedali, che è stata poi applicata dalla Geom.Chieppa srl, che ha offerto la sua manodopera per questo intervento di riqualificazione.

Correlato:  Ospedale Molinette: nasce l'ambulatorio per i bambini "fragili"

 

Dopo l’intervento di decorazione delle pareti sono stare installate alcune pellicole speciali, per ornare in ogni minimo dettaglio l’ambiente interno.

 

L’obiettivo principale di questa opera è dunque quello di rendere meno traumatico l’approccio e il trattamento dei piccoli pazienti, che dovranno essere sottoposti agli esami diagnostici. Una volta entrati all’interno della Sala i bambini saranno accolti in un ambiente colorato ed attratti dai particolari delle decorazioni inserite sulle pareti e sul soffitto.

Si parla dunque di un intervento con più finalità, volto a intrattenere i bimbi e per venire a contatto più delicatamente con il contesto di cura e di degenza che devono affrontare.



Commenti