Home Articoli HP FCA, a Torino cassa integrazione per oltre 3mila dipendenti: si inizia da...

FCA, a Torino cassa integrazione per oltre 3mila dipendenti: si inizia da questo mese

8139
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

FCA, a Torino cassa integrazione per oltre 3mila dipendenti: si inizia da questo mese e si finirà a dicembre 2019

FCA, a Torino, ha disposto per lo stabilimento di Mirafiori la cassa integrazione per oltre 3mila dipendenti.
Si tratta di un provvedimento funzionale alla riorganizzazione aziendale, che coinvolge 3mila e 245 lavoratori tra operai, impiegati e quadri. Il provvedimento è stata firmato in maniera congiunta da FCA e dalle segreterie territoriali dei sindacati Fim-Cisl, Uilm-Uil, Fismic, Ugl, Aqcfr. Avrà validità già dalla fine di questo mese di dicembre e terminerà a dicembre 2019.
Nello specifico, la disposizione prevede lo stop al lavoro a rotazione. Si parte con 2mila e 445 lavoratori il 31 dicembre 2018. Dal 14 gennaio 2019 saranno interessati 2mila e 595 dipendenti, che saliranno a quota 2mila e 755 il 28 gennaio 2019 e a 2mila e 915 l’11 febbraio 2019. Dal 25 febbraio 2019 si sforerà quota 3mila, con 3mila e 75 dipendenti coinvolti, fino ad arrivare al limite dei 3mila e 245 lavoratori il 4 marzo 2019.
Si tratterà di una sospensione del lavoro a rotazione, che riguarderà tutti i lavoratori nell’arco dell’anno. Riguardo a questa decisione, i firmatari dell’accordo hanno lasciato intendere che si tratta di una apposita manovra rientrante nel progetto di garanzia della piena occupazione con l’arrivo a Mirafiori della 500 Elettrica. La produzione della nuova vettura ecologica e moderna sarà infatti il traino dello storico stabilimento di Torino Sud. Quest’ultimo dovrà inoltre, insieme a quello di Grugliasco, provvedere a uscite volontarie e incentivate a fronte di turnover per accogliere nuovi modelli in futuro.


Commenti

Correlato:  I bocconi killer per i cani a Torino tornano a terrorizzare i padroni: questa volta tocca a Borgo San Paolo
SHARE