Home Articoli HP A Torino e in tutta Italia scattati gli obblighi delle catene e...

A Torino e in tutta Italia scattati gli obblighi delle catene e delle gomme invernali: multe salate per i trasgressori

443
SHARE
Tempo di lettura: 2 minuti

A Torino e in tutta Italia scattati gli obblighi delle catene e delle gomme invernali: multe salate per i trasgressori

 

A Torino e in tutta Italia sono scattati, da ormai qualche giorno, gli obblighi delle catene a bordo e delle gomme invernali. Nonostante ciò, sono ancora numerosi coloro che non si sono equipaggiati adeguatamente.

 

Le disposizioni delle varie città variano di durata a seconda delle disposizioni delle varie amministrazioni locali, che possono stabilire autonomamente la durata delle normative in base alle condizioni del meteo e delle proprie strade. Generalmente, gli obblighi hanno validità dal 15 novembre 2018 al 30 aprile 2019 (in alcuni casi ci si ferma in anticipo, al 15 aprile).

 

Occorre comunque sottolineare che si tratta di disposizioni di sicurezza, che mirano a garantire l’incolumità di conducenti e passeggeri. Sono dunque previste multe salate per coloro che non rispettano le regole prefissate.

 

Ad esempio, chi viaggia senza pneumatici termici o con le catene a bordo, rischia di vedersi comminare una sanzione amministrativa variabile, ma sempre molto poco piacevole. Nei centri abitati si va da una sanzione di 41 euro a un massimo di 168 euro, mentre su autostrade o strade extraurbane la multa passa da un importo minimo di 84 euro a un massimo di 335 euro. Il conducente sanzionato può riprendere la marcia solo dopo aver dotato il veicolo degli appositi sistemi di sicurezza. Nel caso venga meno anche il rispetto di questo obbligo, si potrà incorrere in una sanzione pecuniaria di 84 euro e nella decurtazione di 3 punti dalla patente.

Correlato:  Levi's, Calvin Klein e Parfois puntano su Torino con tre nuove aperture

 

Oltre all’impiego degli elementi sopracitati, le amministrazioni comunali hanno anche disposto la chiusura di alcuni tratti di strada nel periodo invernale. Si tratta di strade principalmente collocate in provincia, che risultano essere particolarmente pericolose. I rischi derivanti da esse vengono così spazzati via dalle chiusure.

 

Per quanto concerne la provincia di Torino, i tratti interessati dalle normative sono i seguenti:

 

  • strada statale 21 “del Colle della Maddalena” da Roccosparvera(km 2,700) al confine di Stato (km 59,708);

  • strada statale 24 “del Monginevro” da Susa (km 55,200) al confine di Stato (km 96,540);

  • strada statale 25 “del Moncenisio” da Rivoli (km 15,634) al confine di Stato (km 70,060);

  • strada statale 26 “della Valle d’Aosta” da Caluso (km 14) aCarema (km 48,205);

  • strada statale 335 “di Bardonecchia” da Oulx (km 0) aBardonecchia (km 12,485);

  • strada statale 335 dir “diBardonecchia” a Oulx (dal km 0 al km 2,800).

 

Per quanto riguarda coloro che devono ancora dotarsi degli appositi dispositivi di sicurezza, è possibile muoversi in molti modi. Per gli automobilisti torinesi e italiani, se non ci si riesce a recare presso officine e punti vendita, è possibile fare affidamento su un nuovo negozio online: autopezzistore.it.

 

Qui è possibile trovare, oltre alle catene da tenere a bordo, numerosi altri articoli necessari per la manutenzione e per la riparazione dei veicoli in questo periodo. Freni, guarnizioni, sensori ABS, ammortizzatori, elementi di illuminazione, fluidi per l’impianto frenante, componenti dell’impianto elettrico o del condizionatore: tutti elementi necessari e facilmente soggetti a problemi, che potrebbero causare più di un disagio se ci si trova in viaggio in condizioni non ottimali.

Correlato:  A Torino arriva l'imperdibile Japan Week 2018!

 

Una serie di proposte compatibili con qualunque genere di vettura (poco importa che si tratti di Mercedes Benz, Audi, Bmw, Alfa Romeo, Renault, Fiato altre case). Occorre esclusivamente consultare il portale, selezionare la marca della tua auto, il modello e il tipo di motore. Con pochi click sono a portata di mano ricambi di qualità dei produttori, proposti a prezzi decisamente vantaggiosi. Una scelta che si articola su un totale di 1000000 unità di parti di ricambio.

Insomma, occorre affrettarsi, se ancora non ci si è messi in regola. Il tempo sembra ancora reggere, almeno in città, mentre in provincia bisogna muoversi con molta più cautela, viste le ondate di gelo, le piogge e le nevicate recenti.



Commenti

SHARE